Utente 241XXX
Buongiorno,

sono un ragazzo di 25 anni e, in erezione, ho il pene che presenta una curvatura verso sinistra. Questa inclinazione è presente da quando ho memoria e non mi sembra che abbia subito dei cambiamenti.
Non ho mai avuto problemi durante i rapporti, ma, dato che esteticamente non è perfetto, mi sono informato sul problema.

In numerosi siti, ho letto che il problema del pene curvo riguarda, a seconda delle ricerche, dal 3% al 7% della popolazione.
Vorrei chiedervi se questo dato è corretto e se questa percentuale si riferisce a tutte le persone con pene non perfettamente dritto (indipendentemente dall'entità della curvatura) oppure, dato che la percentuale mi sembra molto bassa, se ci si riferisce a curvature che creano problemi (ad esempio >45 gradi).
Nelle risposte a domande sullo stesso argomento presenti in questo sito, ho letto che in realtà è un fenomeno abbastanza diffuso...

In breve, quale può essere una stima della popolazione soggetta a pene curvo?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,una deviazione dell'asse penieno è frequente e,come sottolinea,solo se supera un grado di curvatura tale da rendere difficile il coito,va corretta chirurgicamente.Nel Suo caso,non avendo problemi...non li andrei a cercarmeli.Ne approfitti per sottoporsi ad una visita andrologica di routine.Cordialità.
[#2] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

la percentuale di pene curvo nella mia personale esperienza è del 2.3% riferita però ai soli casi che possono vincolare l'espletamento della funzione sessuale penetrativa....cge poi è il motivo prevalente che spinge il giovane maschio alla consultazione..
Ovvio che ci si riferisce a dati che poi l'andrologo deve confermare con opportuni accertamenti.

Tuttavia, se invece si considera anche la minima curvatura che il maschio osserva ma che non comporta alcuna difficoltà penetrativa ma solo ispettiva, di certo si raggiungono valori del 5-6%.

ora nel suo caso , è opportuno valutare il dato con l'esperto andrologo in visita , per capire in effetti la reale evidenza della curvatura.

cordialità