Utente 241XXX
Salve sono un ragazzo di 19 anni.Sin da piccolo sapevo di avere un "prolasso" ma i miei familiari non si sono mai espressi in merito ,spiegandomi che non era niente di preoccupante,cosi io non ho mai saputo cosa realmente avessi.Cosi,ho fatto tanto sport dall'età di 8 anni (calcio,piscina,boxe e negli ultimi due anni pesi,ho girato un po' tutto,purtroppo).Finché 7 mesi fa non ho avuto un'improvvisa tachicardia,susseguita nei due mesi successivi da extrasistole e palpitazioni.Da li sono partiti tutti una serie di controlli, ecocardiogramma in cui l'unica anomalia era appunto (lieve prolasso mitralico telesistolico con minimo rigurgito"),test sotto sforzo in cui si presentava un ritardo nella capacità di recupero e due successivi holter senza alcuna aritmia,solo sporadiche extrasistole sopraventricolari.Il mio dubbio è,quando ero più piccolo dagli esami non è risultata alcuna minima insufficienza della valvola,ora invece è presente ,è dovuta allo sport che ho fatto?mi devo preoccupare?o poteva anche dipendere che nel periodo dei controlli ero molto ansioso ?Soprattutto,quali indicazioni potrei avere circa lo sport da praticare e il tempo da dedicare,dato che i dottori qua sono stati molto vaghi dicendomi "evita la pratica di attività anaerobiche e agonistiche"?Preciso che dopo quelle parole ho lasciato i pesi e fatto qualche mese di karate.Devo evitare gli sforzi?Ogni quanto mi è consigliabile fare un controllo?Soprattutto una domanda mi assilla,ma la ia è una cardiopatia o una piccola differenza?Mi scuso per le tante domande e grazie per la vostra pazienza,in attesa di una risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Va innanzitutto distinto con fermezza quello che e' il vero prolasso mitralico, che e' una malattai degenerativa della valvola mitralica, che a violte richiede anche lì'intervento di riparazione o di sostituzione della valvola mitralica, dal banale "atteggiamento prolassante" di uno dei lembi.
Quest'ultimo e' da considerarsi una varuianrte della normalita, di frequentissimo riscontro specialmente con i moderni apparecchi ecografici che hanno una elevata risoluzione.
E' di comune riscontro in questi pazienti di palpitazioni, disturbi benigni, anche se fastidiosi del ritmo.
E' chiaro che non avendo visto la sua ecografia io non possa esprimermi in maniera affidabile, ma da quanto lei scrive lei ha solo un banale atteggiamento prolassante di uno dei lembi che le consentiranno una quantita' ed una qualita' di vita normale, senza limitazioni
cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottore,la ringrazio per avermi risposto subito alla mia domanda e mi scuso per non averla ringraziata in tempo!Volevo chiedere un'ultima cosa,a fine Marzo ho avuto una brutta forma virale(citomegalovirus o mononucleosi) che mi ha comportato placche,febbre,ecc...sono guarito ma ho i valori delle transaminasi alti e devo fare un eco dell'addome superiore e della tiroide.Da due settimane a giorni alterni mi si presentano delle forme di palpitazioni come se il cuore battesse in modo aritmico per tre-quattro secondi fino a tornare al battito normale e qualche volta si ripetono più volte.Ora mi chiedevo,questi episodi non gli ho mai avuti e il caso di fare un controllo o cmq può essere dovuto al fatto che ancora devo riprendermi totalmente ed ho ancora un po' di sonno da recuperare?Grazie in anticipo ,attendo una sua gentile risposta.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La sua convalescenza pare piuttosto lunga. Se le palpitazioni dovessero continuare, e' opportuno che lei esegua un Ecocolordoppler cardiaco ed un esame holter delle 24 ore
Cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#4] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dottore ,dopo essermi ripreso dalla forma di citomegalovirus quelle forme di palpitazioni erano scomparse,ho avuto i classici "tuffi al cuore " ogni tanto a periodi.Ho eseguito un ecocardiogramma dal quale mi hanno tranquilizzato dicendomi che questo lieve prolasso con lieve rigurgito non è niente di che.Cosi ho trascorso una bella estate,ho fatto corsa,ecc.Dal 3 settembre ,dopo aver avuto nei giorni precedenti degli attacchi d'ansia per tensioni generali ed aver avuto un po' di preoccupazioni per l'università e non solo ,la sera sono incominciate una serie di extrasistoli interminabili.C'è le ho tutto il giorno,tutti i minuti ,certe volte sono singole altre volte si presentano sistematicamente dopo un battito ,altre dopo due,tre ,poi regolarità per 10 battiti e poi ricomincia tutto.decine a minuto .Qualche giorno fa ,mia madre mi ha portato all'ospedale,dove mi hanno trovati battiti ventricolari prematuri e il cardiologo mi ha detto di fare un ecg da sforzo ,fatto ieri dal quale risultano frequenti extrasistole ventricolari e sopraventricolari (isolate,monomorfe) ,nessuna al massimo dello sforzo (175 W-160 F.C.),tanto che ha detto di poter fare sport , un holter ,per il quale gia prenotato per il suo gentile consiglio devo attendere la settimana prossima e una volta vista la quantità ed il tipo di extrasistole poteva pensare ad una cura ,anche se ne lui ne io vogliamo .Ora dottore io cerco di non pensarci anche perchè avrei tante cose da fare e l'università da iniziare,ma sono cosi fastidiose che devo smettere di fare tutto per il fastidio ,delle volte mi sento debole e sfasato.Io ho 19 anni,purtroppo sono un ragazzo emotivo ,non faccio uso di niente che possa fare male,che succede?è possibile che l'ansia e degli attacchi d'ansia possano provocare questo?in questo periodo ho paura di fare sport.La ringrazio per la lettura ed una sua eventuale risposta.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
È molto probabile che lei sia molto ansioso . Esegua comunque l Holter.
Arrivederci
Cecchini
[#6] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dottore ,ho eseguito l'holter ed il risultato è il seguente .
Sopraventricolari 4504 (SVEB) 1(SVS) Conduzione : 2 (BRA)
Ventricolari 3317 (VEB) 1 (CPT)
Conclusioni
Ritmo sinusale per tutta la durata della registrazione ,con aritmia sinusale.
FC media =66bpm; FC min=46 bpm Fc max=101 bpm
Frequenti BESV singoli ,1 coppia,spesso condotti con aberranza.
Frequenti BEV singoli e monomorfi ,1 coppia.
Non pause significative.
Non alterazioni ST-T rispetto al basale.
Per quanto fastidiose in qualsiasi cosa uno faccia durante la giornata ,sto cercando di farci l'abitudine e Spero che con il tempo diminuiranno ,fino a febbraio l'ultimo holter per lo sport erano 1-2 sopraventricolari , ora più di 8000 (in più anche ventricolari ),inizio a pensare che la forte forma virale che ho avuto c'entri qualcosa.
Se non passano mi hanno detto di fare una curetta ,solo che alcuni non vogliono perchè sono giovane e non conviene.Lei cosa ne pensa?
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
" una curetta, solo che alcuni non vogliono perché sono giovane"
Ma che significa? Lei ha aritmie ventricolari e sopraventirocolari che vanno considerate con attenzione, specie dopo un episodio virale.
Ne riparli con il suo medico e con il suo cadiologo per idonei accertamenti e terapia
Arrivederci
Cecchini
[#8] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Ho parlato con il cardiologo e mi ha consigliato di fare per poco tempo e vedere come va ,un basso dosaggio di CONGESCOR da 2,5 mg da domani inizio ,ho fiducia che tutto migliorerà e passerà.
[#9] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Dottore ,i beta bloccanti hanno avuto poco effetto e mi hanno detto di sospender tuttavia dopo aver fatto la risonanza magnetica cardiaca con mezzo di contrasto che per fortuna non ha evidenziato nulla di patologico ,sono andato da un aritmologo che dopo avermi visitato e aver visto tutti i controlli fatti-scritti nei precedenti commenti- (ECG nei limiti,ecocardiogramma sul quale alla vista del minimo prolasso del LAM l'ha ritenuto parafisiologico vista l'età e la mia altezza 1,92 ,holter ,test da sforzo e RMN )mi ha tranquillizzato dicendomi che ho un disturbo benigno e modesto, extrasistole del tratto di afflusso del ventricolo dx.un'aritmia capricciosa ma che non comporta rischi tuttavia da seguire perchè influisce sulla qualità della vita del paziente e si può ricorrere all'ablazione ma non è il mio caso ancora per fortuna .Non ha ritenuto quindi di prescrivermi una terapia ,mi ha consigliato di riprendere corsa o piscina non agonisticamente però e di non agitarmi o stressarmi perchè queste forme spesso dipendono da stati emotivi .Dottore io sono molto più tranquillo poichè dopo aver visto l'holter avevo paura di avere una displasia aritmogena ,forse starà ridendo ora ,ma insomma mi sono seriamente spaventato.Ora invece sono decisamente più rilassato e ho ripreso meglio la mia vita.La ringrazio per avermi consigliato di fare eventuali accertamenti.Cordiali saluti.
[#10] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
grazie per gli aggiornamenti vhe ci ha inviato
cordialmente
cecchini