Utente 241XXX
Salve, sono un ragazzo di 23 anni che un paio di anni fa ha avuto a che fare con un episodio di fibrillazione atriale parossistica. Sono stato in ospedale e ho fatto tutti gli esami del caso. Rientrata la fibrillazione mediante cura con flebo ho fatto altri esami con il mio cardiologo di fiducia per verificare la presenza di anomalie di sorta al cuore (valvola mitralica non funzionante ecc), ma dopo 2 esami con eco non è stata rilevata alcuna anomalia.
Da allora la fibrillazione non si è piu' presentata. L'hanno sostituita però occasionali extrasistole diurne e una tachicardia notturna alquanto fastidiosa. Premetto subito che soffro da diverso tempo di reflusso gastroesofageo e lo stesso episodio di fibrillazione è avvenuto dopo un pasto molto abbondante, seguito da caffè e dopo essermi buttato sul letto.
Mi domandavo se tutti questi episodi cardiologici possono essere dovuti a qualche particolare difetto cardiaco non diagnosticato, e quindi se devo preoccuparmi, oppure se curando i sintomi allo stomaco la cosa può andare meglio.
Ringrazio anticipatamente tutti coloro che risponderanno per chiarirmi questi dubbi e calmarmi un pochino :)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Un episodio di fibrillazione atriale va sempre ben indagato , specie alla sua giovane eta'. Se l'eco come lei dice e' risultato negativo e' verosimile che il reflusso gastrioesofageo sia stata la "spina irritativa" che le ha favorito la comparsa dell'aritmia.
E' opportuno comunque che lei esegua periodicamente degli Holter cardiaci per verificare la presenza o meno di brevi periodi a sintomatici di fibrillazione atriale.
Cordialmente
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Grazie della celere risposta dottore. Si di eco ne ho fatte ben due e risultate entrambe negative. Una domanda dottore: quale potrebbe essere la causa di queste manifestazioni occasionali di fibrillazione ed eventualmente come si curano? Sono pericolose per la mia salute?
[#3] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Grazie della celere risposta dottore. Si di eco ne ho fatte ben due e risultate entrambe negative. Una domanda dottore: quale potrebbe essere la causa di queste manifestazioni occasionali di fibrillazione ed eventualmente come si curano? Sono pericolose per la mia salute?
[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
A volte ci sono delle vie anomale , congenite - con le quali si nasce, che improvvisamente possono dar luogo a queste aritmie. Di solito c'e' una familiarita' per casi di fiberillazione atriale.
Per il momento, dato che e' stato un unico episodio non e' necessaria alcuna terapia. Dovessero ripetersi episodi analoghi, ovviamente, e' necessario sottoporsi ad altri esami cardiologici ed eventuale terapia profilattica.
Cordialmente
cecchini
www.cecchinicuore.org