Utente 241XXX
buonasera,
alla mia compagna (con la quale ho una storia da un anno) nel 2008 sono stati riscontrati dei condilomi ed a seguito di controllo l'HPV genotipo 6 (il partner al tempo non ero io). è stata sottoposta ad operazione laser di rimozione ed il medico che effettuò l'intervento le disse che poteva star tranquilla che non aveva più nulla (non le spiego che aveva semplicemente rimosso i condilomi ma che l'HPV potenzialmente poteva restare); successivamente ha effettuato un pap-test ogni 6 mesi, il quale non ha mai evidenziato niente. 2 settimane fa si è recata dal ginecologo perchè in posizione perianale aveva 3 piccolissime escrescenze simili a granellini (riassorbitisi poi nell'arco di una settimana) distinti tra loro (non a grappolo). Il ginecologo le ha detto che erano condilomi. si è recata dunque ad effettuare nuovamente l'esame che ha evidenziato la presenza di HPV genotipo 39. Io saltuariamente presentavo delle irritazioni (spesso dei puntini) che scompaiono però nell'arco di massimo 5 giorni, alle quali ho sempre dato scarso peso anche perchè una di queste volte recandomi dall'urologo mi è stato detto che potevano essere causate dal frequente numero di rapporti.ho sempre optato per un pò di gentalin beta (specifico che prima di due settimane fa non sapevo che la mia compagna era affetta da hpv). siamo molto preoccupati e spaesati, non sappiamo come dobbiamo comportarci e come poter condurre ora la nostra vita sessuale, abbiamo subito prenotato un' altra visita ginecologica ed una presso una struttura di medicina infettiva che tratta dii malattie a trasmissione sessuale. abbiamo un sacco di domande che trovan risposte spesso discordanti. vorremmo sapere:
perchè il genotipo 6 riscontrato nel 2008 ora non è più presente ma è stato riscontrato il genotipo 39?
il genotipo 6 è stato debellato e ora è stato contratto il 39?
è possibile debellare anche questo se è stato realmente debellato il 6?
come possiamo condurre la nostra vita sessuale, ovvero se uno dei due debella il virus avendo rapporti scoperti l'altro non può ripassarlo al partner che l'ha debellato innescando una catena a ping pong di passaggio del virus?
come si fa a capire se abbiamo dei condilomi orofaringei o anali?ci son dei sintomi?
ho letto proprio ora su questo sito che pare che l'hpv porta alla sterilità maschile, è vero?
quali esami dovrei fare io? ho letto che il virus nell'uomo è riscontrabile solo nel momento in cui si manifesta devo andare presso una struttura solo nel momento in cui ho qualche eruzione cutanea?il virus viene rilevato nell'uomo o nella donna quando c'è la presenza del condiloma oppure anche se non c'è?
come si fa a capire se l'hpv è stato debellato e per debellato significa che il corpo lo estromette dalle cellule definitivamente? (ho letto che viene debellato nel 80-90% dei casi, è vero?)
ponendo il caso che siamo affetti entrambi cosa quale percorso consigliate di intraprendere?(abbiam prenotato:ginecologo,infettivologo,dermatologo)
grazie anticip

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
ci pone una quantità di domande per rispondere alle quali ci vorrebbero vari pomeriggi. Cercherò solo di dadrle alcune informazioni pratiche.
Anzitutto visita dermatologica , ripeto dermatologica (solo il dermatologo ha il know how per approcciare le MST) durante la quale lo specialista farà un ottimo esami obiettivo in tutta la zona ano genitale, con , si spera. acclusa balanoscopia, per valutare l'eventuale presenza di lesioni genitali evocative di HPV . Questo è il primo passo. In presenza di lesioni, prelievo bioptico per diagnosi ed eventuale (se realemente dovuto ad HPV) tipizzazione del genotipo virale. La partner sarà cutrata per l'infezione HPV e farà i suoi controlli periodici e così lei. Questo finchè non ci sia una ragionevole speranza di guarigione (il che vuol dire, in soldoni, almeno 1 anno libero da manifestazioni). Da qui si potrà pensare di smettere di avere rapporti protetti, anche se i controlli di follow up per HPV andranno fatti praticamente per tutta la vita (naturalmente con tempistiche diverse).
Sperando di avere portato almeno un poco di chiarezza nella vostra comprensibile confusione,
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
grazie dottore della risposta, quindi da quel che leggo se in un anno circa non ci sono manifestazioni cutanee in entrambi i soggetti significa che il virus è stato debellato? alla mia partner dopo un prelievo interno hanno diagnosticato l'hpv genot. 39 quindi significa che lei internamente ha già la manifestazione del virus (ovvero i condilomi) o può essere che non abbia nulla?....se io non ce l'avessi lei consiglia ugualmente il vaccino anche se son fuori età?
grazie
[#3] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
ah altra cosa dottore....nelle varie richieste di consulto leggo sempre più spesso di donne che scrivono di essere affette da hpv ma poi nel tempo risultate negative a colposcopia e a paptest ma poi sempre positive all' HPV dna test.....come mai?lei mi ha scritto che un anno senza sintomi è uguale a guarigione dal virus....