Utente 157XXX
Buongiorno,
ho 41 anni e da un po' di tempo avverto una sorta di prurito allo scroto,
in corrispondenza del testicolo destro, al quale, fino a pochi giorni fa non ho attibuito peso. In tale fase, per alleviare il prurito, ho applicato localmente del Travocort 0,1% + 1% crema che tenevo in casa, prescritto per altro motivo. Però, qualche giorno fa appunto, oltre a rilevare un aumento della sensazione di prurito, ho notato un leggero inspessimento
della pelle dello scroto in due zone (simili a due brufoli secchi). Ho pensato di recarmi dal medico di base al fine di ottenere un'impegnativa per visita dermatologica; nel frattempo posso utilzzare Travocort o meglio limitarmi a lavaggi (es. tantum rosa...anche se di mia moglie...) ? In attesa di un cortese riscontro porgo cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
la situazione, per quanto presumibilmente non grave, necessita di preciso inquadramento diagnostico/terapeutico: giusta quindi la decisione della visita dermatologica. Ma le consiglio di non applicare niente fino a quel momento , anche per la possibilità non remota di inficiare in qualche modo il quadro clinico metendo in difficoltà il professionista

Saluti
[#2] dopo  
Utente 157XXX

Iscritto dal 2010
Salve dott. Mocci, ieri alla visita dermatologica lo specialista ha parlato di eczematizzazione e ha prescritto Eosina per 10 giorni 2 volte al dì, poi
applicazione di Travocort 0,1% *1%crema per sette giorni 2 volte al giorno, poi una volta al giorno per altri 7 giorni. Il medico ha detto che non c'è infiltrazione, ma un po' di secrezione. Cosa pensa della terapia?
Grazie e saluti