Utente 242XXX
Buongiorno, nell'agosto del 2011 ho sbattuto con l'occhio dx ad un ramo di un albero, riportando un abrasione dell'occhio dx, con prgonosi di giorni 5 e la raccomandazione di usare delle gocce mattina e sera.
Subito si sono presentati spiacevoli problemi, ovvero al mattino, appena sveglio, sentivo come dei corpi estranei nell'occhi; questo fastidio andava avanti per un ora circa, con molta lacrimazione da parte dell'occhio in questione.
Con l'arrivo dell'inverno piano piano si è sistemato tutto.
Sono stato ad ottobre da un oculista, per effettuare una visita di controllo,e questo è il risultato:
Segmento ant. OD presenza di minuscoli corpi estranei paracentrali OS lieve ipertrofia papillare cong tarsale sup
lieve ipertofia pap cong tarsale sup
Tonometria OD 12 mmHg TOS 12 mmHg
Fundus OD periferia ore 9 degenerazione a lattice FOS nella norma
Esame della refrazione eseguito in data 31/10/11
Lenti in uso
Oftalmometria OD K= 0,00 diottrie ad asse 0 OS K= 0,00 diottrie ad asse 0
Acuità visiva OD 0/10 senza correzione VOS 0/10 senza correzione
12/10 con correzione 12/10 con correzione
Correzione ottica OD 0,00 sf associato a -0,75 cil asse 170 OS 0,00 sf associato a -0,75 cil asse 10
0DW per vicino con 0,00 diottrie aggiuntive 0DW per vicino con 0,00 diottrie aggiuntive
Ora, pochi giorni fa ho soggiornato in un albergo dove la temperatura nella notte era abbastanza alta, e al mattino, dopo mesi che non mi succedeva, ho avuto nuovamente lo stesso fastidio, sensazione di corpi estranei nell'occhio, e lacrimazione per circa un'ora.
Ad oggi, che le temperature si sono rialzate, mi si è presentato nuovamente lo stesso problema. Ho ipotizzato che il tutto sia dovuto alla percentuale di umidità nella stanza, per questo ho paura che appena arriveranno temperature più estive, soffrirò nuovamente di questi fastidi.
Quando ho detto di questo problema all'oculista che ha effettuato la visita, la sua risposta è stata che mi sarebbe passato tutto a breve, e che era dovuto alla presenza di quei corpi estranei nell'occhio.
Cosa ne pensa?? E cosa mi consiglia di fare??
Cordialmente ringrazio
[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Forse una PTK con laser ad eccimeri potrebbe risolvere il suo problema.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per il consiglio, mi sa dire se è una valutazione che può fare l'oculista, o devo andare in ospedale e fare qualche esame piu' approfondito,? Non capisco come mai l'oculista alq aule mi sono rivolto la prima volta non mi abbia proposto questa possibilità. Secondo lei, nello specifico, il problema qual'è?
Grazie, cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
La valutazione la può fare un oculista esperto in chirurgia refrattiva.

Non avendo mai visto il suo occhio posso basarmi solo su quanto da lei descritto: potrebbe esserci una cornea non ben levigata con conseguente fragilità epiteliale.

Cordialmente