Utente 242XXX
Nel 2000 sono stata colpita da un linfoma non hodgkin molto aggressivo ubicato nel torace, sono stata sottoposta a chemioterapia e dopo a radioterapia (radiazione del torace) che dopo meno di 8 mesi hanno dato dei buoni risultati inaspettati; sono guarita. Il mio cuore sempre è stato bene, mai ho avuto problemi ma da quasi 8 mesi che me ne sono accorta che il mio battito cardiaco è quasi sempre tra 95 e 110, e raramente sento specie di tachicardie che durano tra 4 e 6 secondi. Vorrei sapere se la radioterapia ha danneggiato il mio cuore.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Un modesto aumento della frequenza cardiaca può essere dovuto ad innumerevoli cause (uno stato anemico o carenziale, squilibri elettrolitici oppure ormonali, semplice ansia, problemi digestivi e così via) e non necessariamente è sintomo che il cuore sia "malato". Le consiglio, se non lo ha fatto di recente, di sottoporsi ad una visita specialistica cardiologica: il collega, qualora lo ritenesse necessario, Le prescriverà gli eventuali approfondimenti diagnostici.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio Dr. Fedi.