Utente 242XXX
Buona sera ho 34 anni sono alto 177 x 87 kg e ho problemi con le vene varicose" il problema è ereditario, da anni periodicamente mi sottopongo a ecodopler e visite,L'ultima a ottobre dice:

Obiettivamente:Varice alla safena interna destra terzo medio e distale ed alla sinistra tronculare e con interessamento della collaterale postero mediale

Circolo profondo:
A destra: Previo il Tratto iliaco, femoro,popliteo, non si apprezzano riflussi valvolari
A Sinistra Pervietà iliaco , femoro, poplipea, non vi sono reflussi valvolari , non esiti a parete.

Circolo Superficiale:
A destra previa la safena interna che presenta reflussi alla giunzione safeno femorale. Previa la safena esterna in assenza di reflusso alla giunzione safeno poplitea. Perforante di Cockett alta incontinente.
A Sinistra La safena interna risulta pervia in assenza di reflussi alla giunzione safeno femorale.Pervia la safena esterna, non reflussi alla giunzione safeno poplitea. Perforante di dodd, di Boyd e dell'arcata Posteriore incontinenti.

Diagnosi: Insufficienza venosa del circolo superficiale bilateralmente

sono stato indirizzato all'intervento chirurgico ma per ora mi sono state prescritte terapie con flebinec e calze elastiche. Pemetto che soffro di ritenzione idrica e che la sera ho le gambe molto gonfie e inoltre negli ultimi 15 giorni sono sotto terapia antibiotica e cortisone per una polmonite.... Oltre al gonfiore e alla stanchezza non ho problemi...

Ma da qualche giorno ho un fortissimo dolore a un "Bozzo" sul polpaccio un dolore molto forte che mi impedisce di camminare e mi sveglia la notte vorrei sapere se c'è pericolo e se puo essere dovuto al cortisone.
Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Potrebbe trattarsi di una varicoflebite (flebite su gozzo varicoso).
Se la diagnosi è confermata ed il trombo non ancora organizzato, potrebbe essere indicata la incisione con evacuazione del coagulo al fine di accelerare la guarigione, che altrimenti potrebbe richiedere tempi piuttosto lunghi.
E' indispensabile che si affidi ad un Chirurgo Vascolare per una più accurata valutazione e la terapia del caso.