Utente 242XXX
Salve, sono nuovo e cercherò di essere breve e coinciso
Ho un problema con la mia ragazza, ho avuto vari rapporti con la mia ragazza (ho fatto con lei la mia prima volta ), a volte ho un erezione completa ma duro 3-4 minuti, altre volte non riesco proprio ad avere un erezione (tipo dopo 3-4 ore che l'abbiamo fatto), e altre volte riesco ad avere un erezione ma appena "entro lì" non resisto più e finisco.
E comunque quando ho un erezione non è mai del tutto duro se non quando sto per arrivare. lei mi attrae molto fisicamente e a volte ho un forte desiderio di volerlo fare ma mi fermo proprio per questi problemi, per fare " brutta figura ".

Ora mi chiedo, è tutta una cosa psicologica o fisica? secondo me tutte e due le cose, e come risolvere?

Chiedo scusa se ho usato termini poco professionali e grezzi ma sono un ragazzino, spero che qualcuno mi possa aiutare perchè sono disperato, grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,a 18 anni parlare di alternativa fisica o organica per un disagio sessuale ,chiaramente legato alla inesperienza,mi sembra eccessivo...La sessualità si evolve con gradualità,anche passando per momenti difficili,per arrivare ad una sintonia con la partner.Ne approfitti per aderire alla prossima campagna di prevenzione andrologica,con visite gratuite (www.andrologiaitaliana.it).
Ne parli con il Suo medico di famiglia.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

può essere assolutamente normale avere delle perplessità, delle incertezze, delle defaillances in occasione dei primi rapporti sessuali magari con qualche "brutta figura"
Cerchi di essere sereno in occasio9ne dei prossimi incontri.
Se poi, il problema persistesse non sarebbe sbagliato consultare un andrologo specialista
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Giacomo Luigi Del Monte
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
come scrivono i colleghi l'esperienza alla sua età può essere un fattore importante nella "gestione" di un rapporto sessuale.
Dal post emerge il suo dispiacere nel non avere un rapporto sessuale senza preoccupazioni e spesso chi vive situazioni di perdita d'erezione affronta il rapporto successivo con il pensiero che possa riaccadere.
in alcuni casi la paura di perdere l'erezione è talmente forte che si pensa di eiaculare il prima possibile per evitare una nuova "brutta figura".
Se il problema persiste e sente che il disagio provato è troppo forte , come detto sopra, consulti prima un andrologo e poi uno Psicoterapeuta per una consulenza psicologica.
Buone cose
[#4] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
grazie per le risposte e per i chiarimenti che mi avete dato, vorrei soltanto specificare qualcosa: Conosco questa ragazza da 7 anni e prima di fidanzarmi ero il suo migliore amico quindi ho molta intimità e ho un rapporto molto aperto con lei nel senso che non ho nessun problema a parlare di lei di qualsiasi cosa.
Quindi in teoria non dovrei neanche problemi su cosa lei potrebbe pensare di me, perchè come detto abbiamo un rapporto molto aperto e abbiamo parlato anche di questo

Quindi vorrei capire se è possibile capire se il mio sia un problema fisico o psicologico, perchè come detto già nel primo post , a volte non riesco a indurire completamente ma è sempre un pò " mollo ", cioe non totalmente pieghevole però non è neanche durissimo per intenderci.

Comunque per non venire subito comprerò dei preservativi ritardanti e sperimenterò ancora con lei, aspetto un altro pò e sto seguendo anche una dieta perchè sono in sovrappeso di qualche kg, magari è anche quello

Mi è venuta anche in mente di assumere viagra però non mi sembra proprio il momento, ho 18 anni e devo risolvere questa cosa..

Se questa cosa non si risolvesse consulterò un andrologo

Grazie per le risposte
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...prima di intraprendere iniziative personali,consulti un esperto andrologo al fine di ancorarsi ad una realtà clinica oggettiva e riproducibile che può aversi solo con una diagnosi.Il disagio sessuale ha,sempre,una forte impregnazione psicologica,e,quindi,ciò che fa la differenza è lo stato di salute,le abitudini voluttuarie (fumo,alcol,droghe etc.) e,ovviamente,l'esame obiettivo.Cordialità.
[#6] dopo  
Dr. Giacomo Luigi Del Monte
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
come le ha scritto il collega eviti iniziative personali....
anzi mi sembra un ottimo consiglio quello proposto dal Dr. Izzo nell'aderire alla prossima campagna di prevenzione andrologica,con visite gratuite.
Buone cose