Utente 242XXX
Gent.mi Specialisti,
La settimana scorsa mi sono recato in Ospedale a causa di un incidente d'auto e mi è stata riscontrata una pressione arteriosa alta, con minima intorno ai 115.
Il medico mi ha, pertanto, consigliato di monitorare i valori pressori per circa una settimana e di effettuare alcune analisi e visita cadiologica.
Ho eseguito tutto con i seguenti riscontri:
Con riferimento ai valori pressori:
Lun matt. 142/99 puls. 72 sera 144/104 puls. 87
Mar matt. 136/112 puls. 90 sera 128/92 puls. 73
Mer matt. 142/89 puls. 83 sera 147/103 puls. 81
Gio matt. 120/79 puls. 87 sera 119/77 puls. 74
Ven matt. 129/92 puls. 70 sera 134/96 puls. 73
Sab matt. 119/75 puls. 86 sera 119/65 puls. 72
Dom matt. 121/75 puls. 86 sera 132/91 puls. 83
Lun matt. 132/81 puls.76.
Per le analisi del sangue il Cardiologo ha segnalato come unici valori sospetti i seguenti:
Uricemia 7,2
Colesterolo 254 LDL(186)
Transaminasi GPT 87
ed, all'esito della visita cardiologica, ha rilasciato il seguente referto:
"Familiarità per ipertensione arteriosa sistemica. Ipercolesterolemia. Recente riscontro di labilità pressoria successivamente rientrata (si riferiva ai valori su indicati).
P.A. 145/95 toni cardiaci ritmici; non rumori patologici polmonari.
Elettrocardiogramma: F.C. 107/m'; PR 0,18 sec; QRS 0,08 sec.; QTc 0,44 sec.
Tachicardia sinusale. Non alterazioni significative della polarizzazione ventricolare.
Ecocardiografia Doppler e Color-Doppler:
Atrio sx 33mm; DTDVsx 45 mm; SIV 10mm.; P.P. 10mm.; Aorta 33mm.
Dimensione delle cavità cardiache, spessore e cinetica ventricolare nella norma. FE 60%. Apparati valvolari, normali per morfologia e flussi. Aorta acsendente, arco e regione istmica normali per calibro, morfologia e flussi. Assenza di versamento precardico.
Conclusioni: Labilità pressoria e ipercolesterolemia.
Ora, la cosa che mi ha lasciato a dir poco sgomento e che mi ha voluto prescrivere il Lobidiur 5/12,5, mg. 1/2 cps a colazione, invitandomi a tornare tra 2 mesi con le sole analisi del colesterolo e con le misurazioni pressorie, da effettuare una sola volta al giorno in momenti sempre diversi, e rilevando solo la terza su tre misurazioni consecutive (accendi/spegni) effettuate con la macchinetta elettronica a braccio.
Nondimeno, il mio medico curante mi ha detto che per lui basta fare un pò di attività fisica e che se proprio non la voglio fare allora mi può prescrivere i farmaci.
Cosa ne pensate?
Può bastare così poco per prescivere, già a 35 anni, una cura per tutta la vita?
Peraltro, tornato a casa, ho rimisurato la pressione con il metodo indicato dallo specialista e i valori erano 128/82 puls. 84.
Mi farebbe davvero piacere ricevere una Vostra opinione in merito.
Cordialità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
in effetti il primo aprroccio all'ipertensione giovanile, e' suggerire l'incremento dell' attivita' sportiva aerobica, la riduzione del sale dalla dieta e il dimagrimento. La prescrizione farmacologica va indicata in caso di fallimento delle prime misure.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
Gent. Dr. Martino,
nel ringraziarLa per il parere fornitomi, Le segnalo che oggi il mio medico curante ha ritenuto di non prescrivermi la compressa indicata dal cardiologo suggerendomi di provare per un mese a fare un pò di attività fisica.
Ieri ho dimenticato di dire che in ospedale mi avevano suggerito di fare un dosaggio degli ormoni tiroidei (o qualcosa del genere).
I valori della tiroide sono i seguenti:
TSH 3 gen - 1,74
FT3 - 3,6
FT4 - 13
Peraltro, se esercito una leggera pressione sulla gola (lato dx) avverto un pò di dolore.
Ci può essere correlazione?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Semplicemente no.
[#4] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
Stasera ho misurato la pressione e ce l'ho 134/101 puls. 80.
Penso sia alta e comunque subisce oscillazioni strane.
Sarà il caso di seguire il consiglio del cardiologo e prendere la mezza compressa prescittami?
Con una minima così alta rischio ictus, danni agli occhi o ad altri organi a breve termine?
Nessuno mi ha detto quanto tempo si può andare avanti così.
Possono bastare veramente solo la dieta e la corsa tre volta a settimana?
Ringrazio sin d'ora per l'informazione.