Utente 820XXX
Buongiorno, dottore.
Le illustro il mio caso, relativo a mia mamma (65 enne).
Parecchie ore dopo un furto subito in casa, ha avuto 4 scariche intestinale emorragiche di sangue vivo.
Immediato è stato il suo trasporto al pronto soccorso. Gli esami del sangue, la gastroscopia, i raggi toracici, l'elettrocardiogramma ed i valori renali (scusatemi la terminologia non prettamente medica) hanno dato risultati rassicuranti. Il valore della emoglobina era 11 (sceso a 9 il secondo giorno...ma in 48 ore mia mamma non ha ingerito nulla ed ha solo bevuto acqua). Siamo in attesa della colonscopia.
Preciso che, dopo le 4 scariche, nessun'altra scarica è intervenuta, con perdite di sangue ridotte a gocce. Volevo chiedere questo (dal momento che, tra tutte le ipotesi, il medico - a domanda precisa di mia mamma - ha pure incluso il cancro): queste scariche potrebbero essere sintomatiche di questa malattia (non ha mai avuto avvisaglie di alcun tipo in precedenza). Inoltre: gli esami del sangue fatti al pronto soccorso includono anche l'analisi dei valori tumorali? Giornalmente gli esami del sangue le vengono rifatti, ma nessun responso le viene dato. Perché (forse per nascondere qualcosa)? Grazie molte. Con stima

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La colonscopia è l'esame più corretto per valutare la causa del sanguinamento che potrebbe essere di origine emorroidaria.
[#2] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente,purtroppo spesso prima di completare le indagini e basandosi sulla sintomatologia,si ipotizza anche il cancro.Certamente non per cattiveria ma per onestà professionale(capisco che a nessuno fa piacere questa ipotesi,ma preparare i parenti anche a responsi non favorevoli è corretto).Mi auguro che non sarà il suo caso ma la colonscopia è di fondamentale importanza.Di solito in urgenza non si eseguono prelievi per marcatori che comunque verranno praticati successivamente.E' suo pieno diritto chidere ai Colleghi che hanno in cura sua madre quale sia l'andamento degli esami e del quadro clinico.
Saluti ed in bocca al lupo.