Utente 242XXX
Buongiorno, mi chiamo Paolo ho 30 anni. Ho eseguito uno spermiogramma con i seguenti risultati:

Volume 6,7 ml;
Viscosità aumentata;
Ph 7,8;
Conteggio elementi 3.800 L/mmc;

Motilità (a 1 ora) 25%;
Motilità classe A rari;
Motilità classe B 23%;
Motilità classe C 2%;
Motilità classe D 75%.

Forme normali 17 L%;
Forme anomale 83%;
Forme immature rare;
Agglutinazione assente;
Leucociti 3.200 h/mmc.

Fra due settimane andrò dal mio urologo per una visita, ma so che questi valori non sono di certo entusiasmanti. Premetto che uno spermiogramma eseguito nel 2008 ha dato indicativamente gli stessi risultati e che all'epoca mi avevano riscontarto un "leggero" varicocele. Ora vorrei avere un figlio con la mia compagna, so che dovrò lottare molto, voglio capire se una speranza, facendo ulteriori controlli o particolari cure, mi può essere concessa .... grazie buon lavoro

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

consiglierei di ripetere l'esame in un centro dedicato a problematiche riproduttive poichè quello che ci presenta è inattendibile infatti non segue i criteri dell'Organismo Mondiale della Sanità (WHO).

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per la pronta risposta. Un 'ultima domanda: un valore elevato di leucociti come mi è stato riscontrato può influenzare la qualità (numero e motilità) degli spermatozooi? Può essere legato il tutto al varicocele?
grazie
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

parlare di dati non attendibili ha poco senso, tuttavia un valore elevato di leucociti deve essere accompagnato da un'obbiettività e da una sintomatologia oltre ad altri dati macroscopici dello spemiocitogramma (fluidificazione, viscosità pH ecc.) e nel suo caso mancano. Per concludere un varicocele non può essere diagnosticato come "leggero" ma deve seguire una gradazione (I°, II° ecc. a secondo dell'autore).

Tutto questo perchè l'attendibilità di un esame è determinante nella scelta terapeutica.

Ancora un cordiale saluto