Utente 504XXX
Salve gentili dottori; sono un ragazzo di 22 anni, costituzione media, bevo poco alcool, fumo meno di 5 sigarette al giorno, sono moderatamente ansioso e consumatore occasionale di cannabinoidi. In seguito all’ insorgere circa tre mesi fa di disturbi quali tachicardia, aritmiaextasistole e strani dolori al petto ho svolto esami per la tiroide (tutto normale) e un ecocardiodoppler da cui è risultato un prolasso congenito della valvola mitrale. Ecco il risultato:

Cavità cardiache di normali dimensioni e spessori parietali
Normale cinesi, FE 64%
Lieve ispessimento dei lembi valvolari mitralici con lieve prolasso del lembo anteriore senza evidenza di rigurgito significativo al color doppler
Pattern transmitralico normale
Normale escursione sistolica dei lembi valvolari aortici (valvola tricuspidata)
Minimo rigurgito polmonare e tricuspidale parafisiologici con PAP normale (28 mmhg)
Non versamento pericardico ne difetti settali

Mi è stato detto essere un disturbo piuttosto comune e, visto il mio referto, non pericoloso; ultimamente va meglio, anche se ogni tanto accuso ancora qualcuno di questi disturbi (dolori intercostali o al petto, tachicardia e sensazione di aritmia) che nonostante le rassicurazioni ricevute non manca mai di preoccuparmi.
Ora le mie domande sono:
1- Posso svolgere tranquillamente un attività sportiva, fare sesso, una corsa, ecc.?!
2- Come giudicate voi l’ esito dell’ esame sopra riportato?
3- Forse è assurdo ma proprio questo è il mio chiodo fisso più snervante e attorno a cui gira tutta la mia paranoia: qual’ è secondo voi, dai dati e le caratteristiche che vi ho fornito, il mio reale rischio cardiaco cioè di “morte improvvisa”?!

Non ne posso piu di vivere con questo pensiero fisso perchè questo è cio che è...
Grazie davvero a chi risponderà

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
faccia tutto quello che vuole e non pensi al prolasso!!!
L'esito dell'esame non è preoccupante e non è a rischio di morte improvvisa
[#2] dopo  


dal 2009
meno male :) ! grazie del consulto gent. dottore il vostro è un servizio prezioso