Utente 215XXX
Salve, scrivo sempre in merito alla situazione di mio padre, operato a agosto 2011 per adenocarcinoma al retto, confezionata una ileostomia di protezione, siamo in attesa di ricanalizzazione, che l'oncologo ci ha detto di effettuare con calma al fine di dare la possibilità ai tessuti interessati dall'intervento di cicatrizzare bene. Ha eseguito un ciclo di 5 settimane di radioterapia terminata a il 30 novembre 2011. A dicembre abbiamo fatto le analisi del sangue e il cea che era alto già prima dell'intervento, è ritornato alla normalità, mentre il ca 19.9 che era normale prima dell'intervento, si è alterato ed è salito a 88. A gennaio ha ripetuto nuovamente il dosaggio e il marker in questione è sceso a 66. Infine oggi un'altro dosaggio ed è risalito a 73. Considerando che una settimana e mezzo fa ha avuto un brutto virus gastrointestinale causandogli vomiti e forte diarrea per 5 giorni, chiedo, è possibile che questa alterazione del valore sia dovuta sia alla radioterapia (come aveva ipotizzato anche l'oncologo che lo segue) ma anche al virus che ha passato? Vi sarei grata di gentile risposta, saluti Laura.
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
I marcatori tumorali sono aspecifici e possono incrementarsi anche per molte cause , soprattutto infiammatorie,
non neoplastiche, come è probabile nel suo caso visto l'andamento dei valori che riporta.

http://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/75-marcatori-tumorali-tumor-markers.html
[#2] dopo  
Utente 215XXX

Iscritto dal 2011
Grazie Dott. Catania, sempre gentile! Spero vivamente sia solo un'alterazione dei valori dovuta ancora al processo infiammatorio post radioterapia. Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
>>>ma anche al virus che ha passato>>

Può essere anche questo
[#4] dopo  
Utente 215XXX

Iscritto dal 2011
Salve, eccomi nuovamente ad aggiornarvi della situazione. abbiamo ritirato oggi i referti delle nuove analisi del sangue effettuate prima del controllo con l'oncologo. Purtroppo il marker ca 19.9 è aumentato ancora a 105, mentre il cea è nella norma a 3 (0-5). Vi ricordo che l'aumento del ca 19.9 ha iniziato ad aversi in seguito alle sedute di radioterapia, in quanto sia prima che dopo l'intervento era nella norma. Ricordo altresì che mio padre presenta dei calcoli alla cistifellea. Tra gli altri esami alterati vi è una creatinina a 1,75, nonchè il valore di LDH che è inferiore ai valori normali e la AST/GPT che è anch'esso inferiore ai valori normali di un solo punto (il minimo e 10 e dall'esame risulta 9). Quanto all'emocromo sembra stia rientrando anche l'anemia che aveva a causa dell'intervento (i valori sono quasi tutti prossimi alla norma, ovvero si differiscono di poco). Questo aumento del ca 19.9 mi sta angosciando....ho paura!!! la sua analisi nasce con valori nella norma, che appunto hanno iniziato ad oscillare dopo la radioterapia. a dicembre era a 88, tuttavia aveva iniziato una cura di antibiotici per curare una cistite causata dalla radioterapia, e a gennaio in seguito ad un nuovo dosaggio era sceso a 66. a febbraio ebbe un brutto virus gastrointestinale (sarà per quello?) e il ca 19.9 è risalito a 73. adesso ad aprile è balzato a 105.....uffffff sarà preoccupante? Vi sarei grata di un minimo conforto e vorrei chiedervi se orientativamente sapreste dirmi quanto tempo deve passare affinchè gli effetti della radioterapia passino completamente. In ultima analisi vorrei dirvi, ma magari non c'entra alcunchè, che le condizioni generali di mio padre sono molto buone, ha ripreso 7/8 kg, si alimenta regolarmente (forse anche più di quanto dovrebbe, soprattutto con i dolci!!) non lamenta alcunchè. Grazie infinite, saluti
[#5] dopo  
Utente 215XXX

Iscritto dal 2011
come mai non risponde più nessuno?