Utente 138XXX
Gentile dottore,
da un paio di giorni ho notato delle macchie marroni tipo voglie di caffè sul glande, ho notato anche dei puntini rossi rialzati (per chiarire: tipo papille gustative irritate), ad altezza della corona una sostanza biancastra tipo ricotta mentre all'altezza dell'orefizio dell'uretra la pella si presenta screpolata.
Da premettere che mi sto attivando per effettuare una visita (meglio un andrologo o un dermatologo?
può trattarsi di candida?
Aggiungo per completezza di informazioni che la mia compagna ha avvertito irritazione e bruciore in vagina, (ha già avuto episodi di candida in passato)
Sto attraversando giorni di stress molto elevato che mi ha portato anche attacchi di colite spastica.
La ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

Un controllo diretto e' la migliore scelta, da qui e' impossibile darle una indicazine corretta. Nel frattempo usi precauzioni (profilattico) in caso di ulteriori rapporti.

Cordialita'

[#2] dopo  
Utente 138XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottore,
nel post precedente ho descritto la presenza di puntini sul glande e una sensazione di calore (ne prurito ne bruciore). Ho effettuato una visita dermatologica dove mi è stata diagnosticato una candida e consigliato difulcan 150mg in soluzione unica e 10 giorni di canesten. Dopo questi 10 giorni i puntini sono meno visibile (si accentuano durante l'erezione) ma ancora presenti. E' consigliabile continuare il canesten fino alla scomparsa dei puntini? in generale x quanto tempo posso usare il canesten?


P.S un dubbio: i puntini rossi sono un sintomo solo della candida o si potrebbe pensare ad un errore nella diagnosi?

grazie
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

direi che è già un pò di tempo che descrive tale patologia e che continua ad usare tali prodotti, ma la patologia che ci riferisce continua a manifestarsi. Le ripeto che da questa postazione non è possibile fare diagnosi, si consulti con uno specialista in modo diretto.

Un cordiale saluto