Utente 242XXX
Buona sera,
1 mese fa ho notato un'ingrossamento della vena dorsale superficiale del pene che si concludeva con un nodulo a metà asta. Per lo più asintomatico, solo qualche fastidio in prossimità del nodulo e un solo caso di dolore più acuto avvenuto dopo 2 settimane.
Dopo 2 settimane di attesa, per vedere se si risolveva spontaneamente, ho richiesto una visita. Il medico di base ha prescritto una visita urologica.
Dopo altre due settimane sono stato visitato. Il referto riporta:
"Possibile pregressa trombosi parziale della vena superficiale del pene.
Ottime le condizioni generali; non si apprezzano né placche né corde; modesta dilatazione della vena dorsale superficiale del pene senza presenza di irrigidimenti o sintomatologia collaterale."
Il medico ha parlato anche di dilatazione dovuta all'aumento della portata della vena.
Mi è stato consigliato di fare dei massaggi locali con crema eparinica 2 volte al dì.
Vi chiedo se, oltre a quanto consigliato, ci siano altri accorgimenti che posso prendere o farmaci da associare. Infine un'idea sulle tempistiche di ripresa completa.
Grazie per l'attenzione e grazie per questo utile servizio che più volte ho consultato come lettore.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

La terapiaconsigliata va bene, eventualmente accompagnata da una terapia con ac. Acetilsalicilico a basso dosaggio. Senta il suo medico e ci aggiorni

Un cordiale saluto


[#2] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per la risposta.
Cordialità