Login | Registrati | Recupera password
0/0

Unghia alluce malata

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2010

    Unghia alluce malata

    Buongiorno scrivo per esporre il mio problema in merito ad un mio problema ed allego anche tre foto numerate.
    Riguarda un'unghia dell'alluce sinistro che ormai è "ammalata" da tre anni.

    L'unghia non cresceva, si era gonfiata alla base da dove nasce, inizialmente la mia dott.ssa di famiglia mi disse che piano piano sarebbe cresciuta. Invece peggiora, fino allo scorso Settembre 2011 in cui la dermatologa brucia con il laser un granuloma (fig 1).
    http://imageshack.us/photo/my-images/341/figuno.jpg/

    L'unghia piano piano si riprende, ma è cresciuta con un solco (fig 3)
    http://imageshack.us/photo/my-images/208/fig3n.jpg/
    lungo il margine dx e da qualche giorno ha ripreso a farmi male (sempre nella zona circostante a dove nasce) e si è gonfiata tuttavia senza molto rossore (fig 2)
    http://imageshack.us/photo/my-images/849/fig2u.jpg/ ovviamente mi pare anche non cresca. Da ieri ho ripreso a fare impacchi di acido borico, e alterno queste due creme (che mi prescrisse la dermatologa quando si gonfiò in precedenza e non cresceva) : Fucidin alla sera e Dramigel al mattino. Stamattina è più gonfia del solito e rossastra, ho già fatto gli impacchi con garza sterile di acido borico e ho messo il dramigel.
    Inoltre da 5 giorni ho ripreso ad assumere per bocca un integratore che si chiama Biomineral Unghie, preso anche ad Ottobre.

    Chiedo dunque se è corretto ciò che sto facendo, e se è normale che l'unghia stia crescendo con questo solco e se con il tempo migliorerà o meno.
    La ringrazio ancora moltissimo per la Sua gentilezza e disponibilità.
    Loredana da Modena.



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 403 Medico specialista in: Dermatologia e venereologia

    Perfezionato in:
    Medicina estetica

    Risponde dal
    2005
    Salve,
    come può evincere dadlle linee guida, non si valutano immagini cliniche nè si dovrebbero inviare. La sua mi sembras una situazione composita mal gestita. L'eliminazione del granuloma non è l'eliminazione della possibile unghia incarnita , perchè sennò il problema si ripresenta. D' altro canto le ipotesi da valutare in base a ciò che ci dice, sono varie. Penso andrebbero vagliate da un buon dermatologo

    saluti


    Luigi Mocci MD

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2010
    Buongiorno,
    non sapevo non si potessero inviare immagini, era per far capire meglio, tutto qui. La mia dermatologa a Settembre mi disse che provava a bruciare il granuloma ma che se l'unghia avrebbe continuato a macerare nel tessuto e quindi a non guarire avrebbe dovuto asportarmela completamente ( e già qui la cosa non mi è piaciuta perchè mi sono documentata e ho dedotto che si fa fatica a rimettere in sesto un unghia dopo che essa è stata tolta tutta, ho un amica che ha vissuto e tutt'ora vive un calvario dopo l'operazione, l'unghia non le è mai tornata quella di prima e anzi è anche peggiorata). Dopo il laser la ferita guarisce e l'unghia riprende a crescere,senza dolore o altro, seppur storta, la podologa mi dice che pian piano con la ricrescita l'unghia tornerà a posto e che devo pazientare perchè ci vuole del tempo. In effetti fino a quest'ultimo periodo l'unghia cresceva, ma ora la crescita si è fermata di nuovo. Eppure ho portato ciabatte aperte in casa (con le calze perchè fa freddo) e scarpe larghe in punta, in modo che non schiacciassero l'unghia. Quello che mi chiedo è: se fosse incarnita non dovrei avere il dito gonfio come un pallone? Comunque cercherò un altro dermatologo che non voglia a tutti i costi asportarmi l'unghia (forse con l'unico intento di farsi pagare profumatamente l'intervento, senza pensare a cosa è meglio per me). Saluti.




  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 403 Medico specialista in: Dermatologia e venereologia

    Perfezionato in:
    Medicina estetica

    Risponde dal
    2005
    Salve,
    in genere il podologo non è un interlocutore per un medico, è una specie di estetista con una specie di corso parauniversitario per togliere calli, insomma.
    Per il resto, se lei ha l'unghia incarnita va operata, non ci sono storie. Ma l'avulsione ungueale completa è una pratica più che superata. E' sufficiente effettuare una matricectomia laterale, con rapida guarigione,ottimi risultati estetici (unghia solo un pò più stretta ).
    Per cui non hanno senso nè i preconcetti nè i giudizi qualunquisti e assolutamente ingiusti e irriguardosi oltre che maleducati nei confronti dei medici che, nella maggior parte sono serissimi professionisti. Ha un senso affrontare i problemi con metodo e ragionevolezza.

    Arrivederci


    Luigi Mocci MD

Discussioni Simili

  1. Rimozione angioma piano
    in Dermatologia e venereologia
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 12/03/2012, 17:15
  2. Rimozione occhiaie con laser
    in Dermatologia e venereologia
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 20/03/2012, 15:08
  3. Laser nlite
    in Dermatologia e venereologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 23/02/2012, 00:03
  4. Luce pulsata sopra i nei
    in Dermatologia e venereologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 21/02/2012, 19:08
  5. Laser terapia
    in Dermatologia e venereologia
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 10/02/2012, 17:48
ultima modifica:  03/09/2014 - 0,09        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896