Utente 241XXX
Salve,
ho 34 anni e sono un po' di tempo che avverto tutta una seria di dolori al centro del torace all'altezza del cuore, con fatica ad effettuare il respiro (devo ricorrere a continue boccate per riuscire a terminarlo correttamente) e ogni tanto avverto un indolenzimento forte al braccio sinistro.
Questo è cominciato da metà dicembre. La mattina dopo questi dolori sono andato dal medico e mi sono fatto fare la richiesta sia per un'elettrocardiogramma che per un'ecografia. Visita che ho fatto il giorno stesso.
Sono risultate negative entrambe.. insomma stavo bene.
Oggi risento su per giù gli stessi dolori con in più una serie di puncicate proprio al centro dell'addome, nel punto dove c'è il cuore.
La mia domanda è questa: avendo fatto l'ecografia a dicembre che mi dice che il cuore stava bene può scongiurare definitiva l'ipotesi che mi stia venendo un infarto? Come faccio a riconoscerlo dal semplice stato di ansia? E' meglio che vado a rifare un'altra ecografia oggi?
Grazie a prescindere.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Le "puncicate" come lei dice, ovvero i dolori puntori, non sono di origine cardiaca.
Cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org