Utente 169XXX
Gentili dottori, volevo esporvi un problema che potrebbe sembrare una banalità ma non lo è o almeno, non lo è più: ormai sono tre anni che io e la mia partner ci conosciamo e come del resto abbiamo una gran voglia l'uno dell'altro. Il problema però che ormai mi affligge e che sta mettendo a dura prova la nostra "intimità" è il seguente: è da un pò di tempo che durante il momento sessuale per tutta la durata fino alla fine, non c'è alcun stimolo mio nel poter eiaculare, pur essendo "eccitato" ( MI SCUSO se sto usando una di linguaggio meno formale nel dirlo ma vorrei che aveste un quadro abbastanza chiaro) cosa che sta affliggendo ormai la nostra vita sessuale. Eppure in extremis ho anche provato con la masturbazione senza il mio partner e ho constatato che non si tratta di un fattore fisico. Vorrei aver delucidazioni o consigli su come superare questo mio timore/blocco che ormai sembra essere diventato un'ossessione
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

non faccia lei diagnosi, prima bisogna sentire il suo medico di fiducia e poi a ruota un esperto andrologo.

Se sarà confermato un problema non organico allora potrà essere indicata una mirata consulenza psicologica.

Nel frattempo, se desidera avere più informazioni dettagliate su questa disfunzione sessuale le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/228-rapporto-tarda-finire-impotenza-eiaculatoria-fare.html .

Un cordiale saluto.