Utente 242XXX
Salve a tutti sono un ragazzo di 18 anni circa un'anno fa mi sono recato da una dermatologa perchè avevo un rossore abbastanza evidente al volto che si accentuava in base al mio stato emozionale( es. vergogna rabbia ansia ecc....) . La diagnosi è stata dermatite seborroica sia al viso che al cuoio capelluto, di conseguenza mi sono state prescritte varie cose( decortil lipocrema x le desquamazioni e i rossori al viso restiva per lavare la faccia e trioderm piu restivoil/kelual ds per la doccia) , inoltre la dermatologa ha detto che dopo l'estate ci saremmo rivisti per effettuare un laser per il rossore al viso. Mi sono recato per il laser un paio di mesi fa e mi ha detto che i capillari erano pochissimi e quindi non c'era bisogno del laser, quando lei stessa mi aveva detto di farlo; allora le ho chiesto se il laser fosse per il rossore al viso o solo per i capillari, e lei mi ha risposto dicendomi che per il rossore al viso non vi è nulla da fare perchè ho un'eritema a farfalla( cioè che la mia pelle è cosi). Allora vi chiedo, ma il laser a cosa serve di preciso? e poi, se effettivamente il rossore è dovuto all'eritema a farfalla come mi è stato detto e non ai capillari c'è qualche intervento che si può fare o in effetti si può controllare sono con delle creme specifiche? ringrazio in anticipo per le eventuali risposte. Saluti e Buona giornata!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
qui bisogna certamente mettersi d'accordo sui termini.
Di solito eritema a farfalla si usa per definire un eritema (rossore) localizzato al volto, in zona centrofacciale, tipico del lupus eritematoso cronico; ma suppongo che in questo caso sia solo una espressione verbale a carattere morfologico (led -like, cioè solo descrittivo).
E' vero che il laser vascolare agisce prevalentemente sui capillari e non sul flush o sul rossore persistente, che va obbiettivato e trattato in vari modi , e anche con terapia medica.
Ma le possibiltà sono tante , quindi si ridetermini con il dermatologo.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
Dr inanzitutto la ringrazio per l'immediata risposta. Mi scusi se insisto ma quando dice che ci sono tante possibilità a cosa si riferisce? che cosa ne pensa della simpatectomia? preciso che il mio non è un rossore permanente ,anzi, alcune volte è quasi invisibile,e si concentra sul naso e sulle guance(stessa forma dell'eritema a farfalla).Inoltre per quanto riguarda il lupus eritematoso, evenienza che non mi è mai stata accennata, che esami dovrei svolgere per verificare questa cosa? Un saluto
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Appunto , si diceva di usare i giusti termini; dal suo racconto non si evince un eritema a farfalla da lupus, stabile, quindi insisterei sulle terapie mediche, lasciando ovviamente ogni decisione al suo specialista che ha fatto una diagnosi diversa.
Della simpaticectomia meglio neppure discuterne, essendo così radicale da non essere verosimilmente indicata.
Cordialità
[#4] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
dottore ma il flush transitorio non è dovuto a una vasodilatazione? e se si non si può ridurre o eliminare con qualche intervento? e inoltre le chiedo quali possono essere gli aspetti negativi della simpatectomia? scusi se le pongo tutti questi quesiti ma mi trovo ad affrontare una situazione non facile, oltre che estetica anche psicologica. La ringrazio anticipatamente per un eventuale risposta. Un saluto.