Utente 136XXX
Buonasera, nel 2010 ho avuto la prima manifestazione dell'herpes genitale, molto dolorosa e lunga, curata con Talavir.
Nel tempo l'herpes si è ripresentato ma sempre in forma lieve e per pochi giorni(sempre assunto Talavir), non dando particolare fastidio.Nel peiodo estivo avevo fatto cicli preventivi di antivirale via orale.
Circa 15 gg. fa si è ripresentato in forma assai dolorosa e nonostante abbia assunto il Talavir (1 gr. ogni 8 ore) le vescicole compaiono, guariscono dandomi iniziale idea che sia finito ma poi compaiono nuovamente in altra "sede" per durare qualche giorno e poi ripresentarsi altrove.Un po' un continuo migrare...
Volevo sapere se poteva essere giustificata una recidiva che dura da 15 gg. e con tale modalità. Può essere utile aciclovyr in crema locale?
Preciso che è un periodo (mesi) di intenso stress fisico ed emotivo ed ero reduce da una cura di due cicli di antibiotico per faringite.
Grazie in anticipo e cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Salve,
il problema vero dell'herpes genitalis è la recidività, che porta a volte ad uno stato quasi di malattia continu impedendo oltre che la vita sessuale, il tranquillonsvolgimento anche ella vita normale.
Per questo motivo si fa una terapia (io utilizzo un derivato dell'acyclovir che mi pare molto efficace) per almeno 3 -6 mesi. I risultati sono ottimi. Quando non si risolve il problema lo si riduce molto, sia in termini di recidive che di gravità delle stesse. Ne parli con un buon dermatologo. LOcalmente la terapia va sempre data, con antivirale o antibiotico locale, liquido.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 136XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno,
La ringrazio tantissimo per la celere e completa risposta.
Ho capito di dover accettare la presenza di questo "poco simpatico" amico, però Lei mi ha tranquillizzata circa il perdurare della recidiva.Seguirò sicuramente i suoi consigli. Grazie ancora e buion we!