Utente 242XXX
salve,
una settimana fa ho postato un altro messaggio a proposito della mia situazione.1 mese fa ho avvertito forti fitte al lato sinistro del petto seguite da forte tachicardia.l'ecg e le analisi hanno dato esito negativo e il dottore ha attribuito questo dolore allo stress.ora le fitte sono meno frequenti ma avverto una forte pressione sul lato sinitro(tra l'ascella e il capezzolo) e ultimamente sto avendo battiti del cuore fortissimi (non veloci)così forti da sentirmi il cuore in gola.la mia pressione è 115-80 con battiti cardiaci di 68 ma me li sento troppo forti.il dottore mi ha detto inoltre di prendere l'efferalgan quando il dolore è forte...ma da un mese sono in questo stato che mi sta condizionando lo studio e la vita.grazie per la risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
come già indicatole è del tutto verosimile che i suoi dolori siano di natura muscolare esacerbati da una certe componente ansiogena. Si consulti anche con il curante sull'eventuale utilizzo di miorilassanti locali e/o ansiolitici.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
gentile dottore,
la ringrazio per la pronta risposta e cercherò di consultarmi x degli ansiolitici...ma mi domando allora a cosa serva l'efferalgan se il mio problema è di natura ansiosa.e poi come si spiegano questi battiti del cuore fortissimi anche a riposo nel letto?la ringrazio e mi scusi se insisto