Utente 243XXX
Dunque, ho avuto dei rapporti per quattro giorni di fila, due al giorno, sono esausto e desidero sapere su per giù quanto tempo è necessario per un recupero. Insomma, quanti giorni servono perché si recuperi tanto l'energia, quanto la velocità di erezione. Ci sono dei rischi a "strafare"? In teoria e in media quanti orgasmi si possono avere nell'arco di dodici ore? Grazie. Boccaccio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

vista l'età non esiste un limite umano, ognuno fa quello che si sente.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,il dispendio calorico di un rapporto sessuale è pari a due rampe di scale.Va da se che il coito preveda un impegno psico-fisico non standardizzabile.Analogamente non si può affermare quanto duri il periodo refrattario tra un rapporto ed un altro,per cui si lasci guidare dall'inestinto...Cordialità.

[#3] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
Dunque in un paio di giorni di riposo dovrei tornare in piena forma? C'è una dieta particolare che è possibile seguire per velocizzare o anche solo migliorare e rendere più sano il mio periodo refrattario? Grazie e Buona giornata.
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non esistono diete ma solo dicerie...si faccia guidare dall'istinto.Cordialità
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
a 20 anni non ha bisogno di diete particolari, segua il consiglio del collega........"si faccia guidare dall'istinto"-

Cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Mi associo a.le esaustive e simpatiche risposte dei coleghi andrologi, nell'allegarle questo mio artcolo sull' argomento.
Alla sua giovane eta', farsi troppe domande sulla sessualita', non aiuta e non giova.

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1980/Sessualita-over-50-il-periodo-refrattario
[#7] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
Scusatemi ancora, ma è urgente, purtroppo. Oggi è mercoledì e per la prima volta in vita mia, spero anche l'ultima, oggi pomeriggio ho fatto "cilecca". Non sono riuscito ad avere un'erezione, nonostante la mia ragazza mi abbia stimolato più e più volte. A limite avevo mezze erezioni iniziali e poi la libido scemava nel raggio di un minuto e il mio pene tornava in stato di totale calma. A cosa può essere dovuto? Ho ricominciato ad avere rapporti sessuali con una donna solo sabato, dopo 3 mesi. E già sabato ero un po' fiacco, ma sono riuscito comunque ad ottenere due orgasmi. Domenica uno solo. Lunedì ho avuto un'erezione ma ho preferito non avere orgasmi per tenermi a riposo. Ieri sono stato fermo. Oggi, mercoledì, è successo quello che è successo nonostante ieri abbia riposato. A cosa può essere dovuto? La settimana scorsa, prima di sabato, mi sono masturbato almeno due volte in due giorni diversi, dunque può essere stanchezza? O può essere di carattere psicologico la causa? Grazie per la pazienza. Buona sera. Scusate la descrizione fredda e meticolosa della mia vita sessuale della scorsa settimana, ma sono sicuramente preoccupato e ho voluto essere il più preciso possibile perché la mia situazione risultasse chiara.
[#8] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazzo,
l'eventuale deficite rettivo, necessita una diagnosi clinica di tipo andrologico, approfitti della settimana della prevenzione che si terrà a breve in tutte le città italiane.
La sua descrizione dettagliata, fa propendere per un possibile disturbo d'ansia, correlato al monitoraggio della sessualità.
Saluti
[#9] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gent.mo utente

forse l'attività frenetica, la voglia di ... ecc., aumentano lo stato d'ansia e per non entrare in un circolo vizioso, è sicuramente importante fare il punto della situazione con uno specialista che analizzi la sua situazione clinica.

Un cordiale saluto