Registrati | Recupera password
0/0

Abrasioni vulvari

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012

    Abrasioni vulvari

    Salve dottori,
    Sono qui a chiedervi un consulto.
    Circa una settimana dopo l'assunzione della pillola a basso dosagio,a seguito di un rapporto.ho notato il giorno successivo all'ingresso della vulva (all'interno delle piccole labbra) un'abrasione coperta da una "patina"bianco latte,La lesione è stata trattata con Meclon ed è sparita nel giro di un paio di giorni.
    La cosa si è ripetuta altre due volte da quell'espisodio,l'ultima volta trattata con fitostimoline e passata in tre giorni.(tanto che essendosi presentata il sabato mattina,il giorno successivo al rapporto,ed essendo sparita il martedì, il ginecologo che mi ha visitata il mercoledì non ha visto niente a livello vulvare ma solo un'infiammazione a livello della cervice che sto curando con colpodex.Lui mi ha detto che essendo passata così velocemente non sarebbe "niente di grave".)
    Ora io vivo nel terrore che quello che ho potrebbe essere herpes, anche se non ha le tipiche caratteristiche con vescicole a grappolo,ma solo una patina bianca piatta che brucia un pò al tatto.
    Potrebbe tutto ciò essere dovuto alla secchezza vaginale che mi ha provocato la pillola a basso dosaggio?
    Ringraziandovi in anticipo,
    Porgo distinti saluti




  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 2159 Medico specialista in: Dermatologia e venereologia

    Risponde dal
    2005
    Dalle semplici abrasioni a lesioni vescico-bollose infettive od immunologiche tutto è possibile: se il caso si ripresenta si determini direttamente dal dermatologo venereologo per chiarire il caso, senza trattarlo preventivamente.

    saluti a lei


    Dr. Luigi Laino, Dermatologo e Venereologo
    Dirigente Medico Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico
    www.latuapelle.org

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    La ringrazio per la risposta.
    Se davvero fosse herpes,è possibile che sia guarito così velocemente senza trattamenti specifici?
    Ho viso delle immagini che rappresentavano l'herpes secondario in forma aftosa,è così ricorrente o comunque in genere ha la classica forma con bollicine?
    E se non dovessero ripresentarsi più (come spero),dovrò vivere con l'ansia che sia herpes o posso fare qualche esame specifico per capire se fosse herpes o meno?Un ultima domanda,è raro che l'herpes labialis colpisca le mucose vulvari o è molto semplice?
    Mi scusi per le tante domande,ma sono parecchio in ansia per la paura di contagiare il mio compagno.
    Saluti



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 2159 Medico specialista in: Dermatologia e venereologia

    Risponde dal
    2005
    Direi prima di ipotesi senza associazioni cliniche, sarebbe opportuno charire la diagnosi; sappia che l'herpes simplex I (labialis) può contagiare anche i gentiali (genitalis tipo I)

    saluti


    Dr. Luigi Laino, Dermatologo e Venereologo
    Dirigente Medico Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico
    www.latuapelle.org

  5. #5
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    Buona sera,sono ancora qui a chiedervi aiuto.
    Vivendo nel terrore che quello che vi ho descritto in precedenza possa essere herpes,sono li a controllarmi ad ogni piccolo "fastidio".
    Controllandomi con uno specchietto ho notato all'ingresso della vagina una bollicina molto piccola e dello stesso colore della mucosa,non mi da nessun fastidio (nè dolore,ne bruciore ne altro).
    Il mio medico è in ferie e perciò non posso farmi visitare.
    Voi credete che possa trattarsi di qualcosa di grave?
    Ho dimenticato di precisare che tamponi e thrin prep risultano negativi.
    Un'esame del sangue per ricerca degli anticorpi HSV 1/2 può essere utile?
    Vi prego..sono caduta in paranoia oltre che in una sorta di depressione.
    Non ho rapporti con il mio compagno per paura di contagiarlo.
    In attesa di vostra cordiale risposta
    Vi saluto.




  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 2159 Medico specialista in: Dermatologia e venereologia

    Risponde dal
    2005
    Non capisco perchè tutto questo disagio: si rechi dal dermatologo venereologo e avrà finalmente le idee chiare.

    saluti


    Dr. Luigi Laino, Dermatologo e Venereologo
    Dirigente Medico Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico
    www.latuapelle.org


Discussioni Simili

  1. Macchia rossa sul glande e leggero bruciore
    in Dermatologia e venereologia
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 25/03/2012, 12:50
  2. Sifilide
    in Dermatologia e venereologia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 24/02/2012, 16:00
  3. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 13/02/2012, 12:44
  4. Dac dermatite seborroica paura hiv
    in Dermatologia e venereologia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 09/02/2012, 14:30
  5. Macchia bianca sul glande
    in Dermatologia e venereologia
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 08/02/2012, 09:26
ultima modifica:  16/07/2014 - 0,13        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896