Utente 243XXX
egregio dottore in seguito ad un continuo ricorrere a dolori all'epigastro ho effettuato una edg con risultato negativo quindi un eco addome che presenta colicisti con presenza in quasi totalità di sabbia e piccoli calcoli,visto che le coliche sono 1 ogni 5/6 giornio trattate con toradol+spasmex fiale ,che tempi ho per programmare una colecistectomia,visto che mi hanno prenotato per metà aprile,preciso che sto continuamente male ,lei mi consiglia di recarmi al p.s di salerno per richiedere un ricovero ed intervento d'urgenza ,la ringrazio per il suo tempo e arrisentirla

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Credo che se la sintomatologia dolorosa è subentrante e non recede ai farmaci ci sia proprio indicazione a recarsi in Pronto soccorso per il ricovero.

Cordialmente


[#2] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
la ringrazio per la velocità di risposta,quindi per prassi mi devo recare al p.s in caso di coliche e richiedere il ricovero?o presentarmi anche asintomatico e chiedere di essere rcoverato,e se mi rifiutano ho diritto ?
grazie per la sua professionalità magari ad averne come lei da noi,cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissimo,

il pronto soccorso accetta ed eventualmente ricovera patologie acute. Ovviamente non può recarsi come paziente asintomatico e chiedere il ricovero. In tal caso la procedura è diversa.
Solo, quindi, in presenza di coliche intrattabili o di altre complicanze legate alla litiasi della colecisti (ittero, febbre) il medico di PS potrà prendere in considerazione e decidere il ricovero d'urgenza.


Cordialmente ( ... e mi aggiorni).


[#4] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, in corso di colica è giustificato il ricovero tramite il PS, se invece è asintomatico deve richiedere, con impegnativa regionale del suo medico curante, una visita chirurgica ambulatoriale presso il reparto chirurgico dove intende essere operato e lo specialista in relazione alle caratteristiche di priorità, la farà ricoverare per l'eventuale intervento, le auguro in tempi consoni.
Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
vi ringrazio infinitamente per le vostre risposte ,vi terro aggiornati
[#6] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
mi sono operato il 18-aprile di colicistectomia,in vls presso la chirurgia d'urgenza del oapedale di salerno,,sono stato dimesso il giorno 21 con questa prescrizzione omeprazolo 10 una al giorno la mattina,deursil 450 1 al giorno,e rocefin per tre giorni però non mi hanno detto per quanto tempo prendere il deursil ,in quale momento della giornata,e soprattutto a cosa serve il deursil,,se potreste delucidarmi voi ,inoltre mi honno prescritto ast,ggt,aminasi dopo 7 giorni ma il problema e da chi farle visionare e quale valori dovrebbere uscire
[#7] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il farmaco prescritto, l'acido ursodessossicolico, viene indicato per fluidicare la bile ed evitare il formarsi dei calcoli di colesterolo. Ne parli con il suo medico per quanto concerne dose e durata.

Cordialmente

[#8] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
l'unica cosa che mi hanno detto e che devo prenderlo una volta al giorno rimanendo vagi e dicendomi poi vediamo lasciandomi in mille dubbi,secondo lei posso prenderlo la sera come da bugiardino?e devo prenderlo per sempre?.inoltre la dieta prescrittami e in bianco per 1 settimana ,ma non crede che sia poco per tornare ad una dieta libera,grazie per la vostra disponibilità
[#9] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, solitamente l'acido ursodesossicolico, lo prescriviamo la sera per un mese dopo l'atto chirurugico ed in realtà se non vi sono altre problematiche, con il buon senso che non le mancherà, potrà cominciare a mangiare gradualmente senza periodi perentori tutto, come prima dei fastidi legati alla calcolosi. Le aggiugo, che comunque quando le risposte del curante o del chirurgo che l'ha operata, sembrano vaghi, lei può chiededere i chiarimenti che desidera agli stessi che saranno comunque più validi dei nostri.
Cordiali saluti.
[#10] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
egr.dott,volevo aggiornarvi del mio post operatorio dopo 15 giorni dall intervento persiste una diarrea con 2 -3 scariche al giorno ,e normale? o devo assumere qualche antidiarroico,e se si per quanto tempo?volevo informare che sto proseguendo una dieta in bianco senza nessun integrazione di alimenti,inoltre il lanzoprazolo prescriomi alla dimissione per quanto tempo devo assumerlo.... il deursil il mio chirurgo mi ha detto di asumerlo per sei mesi e dopo un eco addome valutare il coleodo,
grazie per il vostro contributo,arrisentila
[#11] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente informi il suo curante del disturbo e sicuramente potrà indicarle un'alimentazione appropriata e dei farmaci per migliorare il suo alvo, mentre sulla prescrizione del suo chirurgo non posso eccepire nulla, in quanto lo stesso conosce meglio di noi la sua situazione biliare.
Saluti.
[#12] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Nel postoperatorio di una colecistectomia,la diarrea è abbastanza frequente in quanto l'organismo si deve abituare all'assenza della colecisti.Infatti la bile prodotta dal fegato,non potendo depositarsi nell'organo ormai asportato,defluisce più rapidamente nell'intestino favorendo qualche evacuazione in più.Se persiste,dopo parere del curante,conviene sospendere temporaneamente l'acido biliare se con la sola dieta non si ha miglioramento.Il controllo degli esami di funzionalità epatica è eseguito di routine quando si assumono acidi biliari.
Saluti
[#13] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
la ringrazio per la sua spiegazione accurata ,cosa che non ho ricevuto dal mio chirurgo. ,quindi la diarrea divrebbe rientrare,ma potrei aiutarmi con antidiarroici?inoltre secondo lei quale specialista dovrebbe seguirmi per i controllidi funzionalità epatica,non più il chirurgo ma un gastrenterologo,o epatologo?grazie mille le auguro una buona serata
[#14] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente,al momento non mi sembra sia necessario assumere antidiarroici(dipende dal numero,tipo ed entità delle evacuazioni).Il chirurgo operatore o un gastroenterologo vanno altrettanto bene.
Saluti
[#15] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentile utente,

Qualora dovesse avere degli episodi di diarrea può assume una bustina di diosmectite, assorbente intestinale che aumenta la consistenza delle feci.

Saluti

[#16] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
grazie per il consiglio,vi auguro una buona giornata
[#17] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Buona giornata a lei.

[#18] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
egr.dott.ho ritirato gli esami del sangue di controllo e mi trovo
got:28,gpt:21 amilasi :118,trigliceridi :300 colesterolo tot:208,
faccio presente che a gennaio quindi prima dell'operazione,presentavo col.tot:236,triglic.193,quindi peso iniz.103kg,dopo cons.con la nutriz. cominciavo dieta ipocalorica arrivando a febraio colest.tot 209 trigli:123,marzo colest:203,triglic.:181,fino ad oggi trovandomi i trigliceridi 300 con peso89 kg,come mai i trigliceridi sono aumentati come si evince dopo un iniziale calo a febraio fino ad oggi?confermo la mia alimentazione corretta fino ad marzo dopo seguo dieta in bianco postcolicistectomia,quindi sicuramente l'indice non è alimentare,il mio medico di base dice di aspettare ,perchè potrebbe essere la dieta che ho fatto ,ma non mi convince questo inalzamento di trigliceridi,pur mangiando totalmente senza grassi ,secondo voi cosa posso fare ?devo fare degli approfondimenti con altri esami ?
distinti saluti



ps.ringrazio il dott.cosentino per il cons.anti diarrea in quanto con il farmaco consigliatomi ho risolto.
[#19] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
sarebbe utile assumere integratore omega3 e se si quale mi consigliate?
[#20] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Se il prelievo per la determinazione dei trigliceridi e colesterolo è stato eseguito dopo 12 ore di digiuno,il risultato è veritiero altrimenti va ripetuto.La dieta è fondamentale ma bisogna eventualmente praticare indagini sulla funzionalità tiroidea.Sempre con il parere del curante potrebbe assumere integratori che riducono l'assorbimento dei grassi se i valori sono confermati e si escludono altre cause.