Utente 243XXX
Salve,
innanzitutto grazie infinite per il magnifico servizio che mettete a disposizione degli utenti!
Circa 8 mesi fa ho conosciuto una ragazza e, poco dopo, abbiamo iniziato ad avere dei rapporti ed in maniera piuttosto regolare. Sebbene la ragazza in questione mi sembrasse sana, in buona salute e con poche esperienze sessuali avute in precedenza, ho comunque optato per rapporti protetti non volendo mai rischiare. Ebbene, un paio di volte si è verificata la rottura del preservativo (la seconda volta, in particolare, me ne sono accorto dopo un po').
Lì per lì non ho dato molto peso alla cosa, ma ho notato che a partire da 30 minuti (o poco meno) dal termine del rapporto, ho iniziato ad accusare una sensazione di fiacca tipica della febbre. Era l'inizio della serata, ricordo di aver mangiato nonostante con poco appetito e poi di essermi messo presto a letto perchè avevo necessità di dormire. All'inizio ho faticato un po' ad aver sonno, ma poi mi sono addormentato e al risveglio la mattina successiva ero energico come di consueto.
Al momento non ho dato peso alla cosa, ma questo "sintomo" (se si può definire tale) ora inizia a procurarmi stati d'ansia... In realtà devo aggiungere che in quel frangente e durante il rapporto la temperatura ambientale era estremamente calda (circa 40°C, poco meno all'interno grazie ad un condizionatore), tornando a casa ho poi fatto un tratto a piedi sotto il sole cocente per poi prendere un autobus con un'aria condizionata a temperatura molto molto bassa.
Possono questi improvvisi e repentini sbalzi termici aver procurato questa fastidiosa sensazione, poi comunque scomparsa? Tengo a sottolineare che ho iniziato ad avvertire questo senso di stanchezza dopo non più di 30 minuti dalla fine del rapporto, quindi dopo aver cenato sono andato a dormire e l'indomani mattina il tutto era scomparso.

Spero in un vostro riscontro, vi ringrazio moltissimo!!!
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Salve,
non credo che la sintomatologia che ci riferisce sia di alcun valore, per lo meno per quanto riguardi una ipotettica malattia che si sasrebbe contagiato. Molto credo lo abbia fatto anche l'ansia. Viva sereno

saluti
[#2] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno Dottore,
la ringrazio moltissimo per il suo intervento. Cercherò di lasciare alle spalle questi stati d'ansia e smettere di associare ogni stupido sintomo (mal di testa, ecc...) a qualcosa che spero sia davvero privo di ogni fondamento.

Un cordiale saluto
[#3] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera Dottore,
oggi per scrupolo ulteriore mi sono sottoposto ad un test HIV. Sottolineo che l'ultimo rapporto che ho avuto risale circa ad un anno fa.

Le riporto di seguito una foto delle analisi (il referto che mi è stato consegnato è soltanto questo), che hanno dato risultato NEGATIVO. Può confermarmi con totale certezza, al 100%, di star tranquillo e di fidarmi di questo risultato?

http://uptiki.altervista.org/_altervista_ht/175i2e0rqij3cg3fiog.jpg

Grazie mille e un cordiale saluto!