Utente 566XXX
Salve,
il 12 gennaio ho avuto un rapporto omosessuale. Dal 24 mi sono apparsi i seguenti sintomi:
- macchie rosse su pancia petto e fianchi
- diarrea
- senso di stanchezza/nausea
- dolore alla testa (come se qualcosa mi stringesse le tempie)

Il mio medico dice che si tratta di allergia e mi ha dato una pomata e delle pastiglie che sto prendendo da sabato 2, però leggendo i sintomi dell'hiv mi ci sono ritrovato in pieno e mi sono spaventato non poco. Il rapporto che ho avuto era protetto ma non sono a conoscenza della situazione sanitaria dell'altra persona... e poi non sono mai stato allergico a niente in vita mia. Forse la paura fa pensare cose assurde ma non mi sento tranquillo e andrò a fare il test la settimana prossima. Però questi famosi 6 mesi di attesa sono una tortura, vorrei sapere da voi medici se i sintomi che ho descritto sono associabili all'hiv

Grazie anticipatamente
[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentilissimo paziente i suoi sintomi sono molto aspecifici e la diagnosi di HIV non è mai sintomatologica. Se il rapporto era protetto da principio a termine con un profilattico integro e ben utilizzato non abbia timore. Se invece ha timore di essere venuto comunque a contatto con liquidi biologici contaminanti(seme,sangue) esegua il test a 40 e 100 giorni.
[#2] dopo  
56675

dal 2013
Si ho intenzione di effettuare il test. Ma volevo comunque capire se i sintomi descritti possono essere effettivamente causa di allergia o se dovrei consultare un dermatologo. Ripeto, non sono mai stato allergico a niente in vita mia, mi sembra strano che spunti una allergia così all'improvviso
[#3] dopo  
56675

dal 2013
Un'altra cosa: vorrei sapere se esistono diversi tipi di test e se si quali sono in grado di rilevare gli anticorpi nel periodo più breve.
Grazie mille
[#4] dopo  
56675

dal 2013
Vorrei anche aggiungere dei particolari al messaggio iniziale: da qualche tempo avverto dei dolori strani in diverse parti del corpo; sono dolori non forti che durano qualche secondo e li avverto in braccia gambe, testa. In più qualche volta al giorno ho un formicolio alle dita dei piedi. Ho letto che potrebbe trattarsi di neuropatia periferica, che casualmente è strettamente correlata all'infezione da hiv. O questo è un caso oppure...

Voi medici cosa ne pensate?
[#5] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Qualsisasi sia la lesione cutanea consultare un dernatologo è sempre una buona idea. Le allergie possono comparire ad ogni età anche a sostanze a cui non eravamo allergici. La neuropatia è un sintomo molto tardivo. Stia sereno ed esegua il test. Va bene qualsiasi test di ultima generazione, personalmente consiglio istituti o ambulatori pubblici.
[#6] dopo  
56675

dal 2013
Grazie mille Dott. Masala, la terrò informato degli esiti del test
[#7] dopo  
56675

dal 2013
Eccomi qua.

Ho effettuato il test (a 40 giorni dal rapporto) ed è risultato negativo.
Ora lo rifarò a fine aprile, ma vorrei sapere:

.che percentuale di affidabilità può avere il test a 40gg?
.è vero che solo dopo sei mesi si può considerare affidabile al 100%?

Grazie
[#8] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentilissimo paziente come spesso scrivo, un test di ultima generazione a 40 giorni è affidabile al 90%, poichè le sieroconversioni avvengono quasi tutte entro 4-8 settimane; lo stesso test ricerca anche proteine virali, quindi si è unanimi nel considerarlo certo e inquivocabile a 100 giorni. Solo in casi di contatto certo e contaminante con soggetti affetti da HIV si ripete a 180 giorni.