Utente 160XXX
Salve. Mia moglie, da un pò di tempo dice che si risveglia di notte ed accusa un senso di torpore più un formicolio alle mani. Di giorno poi, saltuariamente, accusa lievi dolori facendo i normali lavori di casa. Il sospetto è che possa trattarsii di un problema al tunnel carpale. Quello che volevo chiedere, è se c'è una terapia alternativa ad un eventuale intervento chirurgico e se si dovesse arrivare all'intervento, se si recupera pienamente l'attività manuale senza perdite di forza nei movimenti. Ringrazio chi mi risponderà ed intanto porgo cordiali saluti.
Un amico di Lodi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile SIgnore,

se il formicolio notturno è localizzato a pollice, indice, medio e metà anulare, la diagnosi di Sindrome del Tunnel Carpale è praticamente certa. Una elettromiografia (EMG) agli arti superiori, confermerà la diagnosi.

Potrebbe tentare con un tutore rigido per polso, da usare durante la notte.

Se i disturbi persistono, probabilmente dovrà procedere con l'intervento chirurgico: solo raramente i pazienti riferiscono una riduzione permanente della forza di presa della mano operata: di norma, la forza recupera entro uno o due mesi al massimo.

Buona giornata.
[#2] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio Dott. Leccese per la pronta risposta. Mia moglie proverà il tutore per il polso. Se non dovesse bastare, procederemo con l'esame che ci ha consigliato, grazie. Amico di Lodi
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Ci ricontatti quando crede.

Buona giornata.