Utente 243XXX
salve, ho 52 anni e son di Roma ,fino a un anno fà non avevo mai fatto filler di acido jaluronico.
Qualche giorno fà sono andata dietro consiglio di più di una amica a fare dei filler in un centro di estetica. Il centro mi ha detto che c'è una dottoressa spagnola molto brava che va da loro una volta al mese e sarebbe venuta proprio di li a qualche giorno. Mi sono presentata e ho chiesto che tipo di filler utilizzava visto che io avevo già utilizzato in passato Juverderm 3 e volevo rifare lo stesso. MI ha fatto vedere un prodotto francese POLIFILL exampansive made in france ho detto di non conoscerlo e lei mi ha detto che è un prodotto autorizzato e che si può anche vedere su internet, tutto molto tranquillo e chiaro.... ho anche fatto una foto del prodotto. Ho accettato e mi ha fatto 5 punture da 1 cc , 2 sulle labbra 2 sui solchi nasogenieni e 1 sulle rughe oculari . Tornata a casa ho consultato su internet ma non ho trovato nulla... solo un sito in america del sud che parlava di un prodotto POLIFILL a base di metacrilato???? insomma dannoso...
ora il mio problema è ...cosa mi ha messo??? il risultato è bello ma avrei secondo lei (vero) necessità di altri interventi. Io non voglio più farli da lei.. e non so nemmeno che è un medico.... dopo averla conosciuta.. non credo che lo sia .
Ora vorrei rifare il juvederm ..è possibile??? sulle rughe verticali (codice a barre)
Mi date qualche consiglio?
[#1] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
è buona norma chiedere e ricevere prodotti certificati, la cui etichetta andrebbe conservata.
Chieda direttamente del prodotto in questione al centro per avere maggiori informazioni. Lo Juvederm che è un ottimo prodotto ha una gamma di ac. jaluronici che trovano indicazione a secondo delle situazioni cliniche.
Si affidi ad un medico per una corretta diagnosi ed un corretto uso del materiale più appropriato per il suo caso.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Gent. utente,
i filler contenenti sostanze a base di metacrilati, in particolare il polimetilmetacrilato (PMMA) sono considerati a parziale riassorbimento in quanto provocano un effetto riempitivo della ruga attraverso la formazione di una capsula fibrotica conseguente alla reazione da corpo estraneo evocata dal PMMA. E' presente anche, in quantità variabile, acido ialuronico di sintesi batterica che facilita la veicolazione delle particelle acriliche e che nei mesi successivi verrà degradato dagli enzimi ialuronidasi presenti nella cute. La durata nel tempo, però, di questo filler è dovuta proprio alla persistenza del PMMA che, non raramente, potrebbe favorire effetti secondari (anche a distanza di molti mesi e in alcuni casi anni) riconducibili a formazione di placche cutanee di consistenza teso-elastica e reazioni granulomatose.
Questo tipo di trattamento andava proposto, spiegato, concordato ed effettuato solo dopo consenso scritto da parte Sua...come avviene quotidianamente nella nostra attività.
Inoltre, per il momento non dovrebbe ripetere il trattamento con un filler, pur costituito da solo acido ialuronico; mentre, per il futuro dovrebbe informare di questo prodotto il Medico che dovrà effettuare un qualsiasi nuovo trattamento sul Suo viso ed in particolare sulle aree cutanee trattate.
Cordiali saluti.