Utente 112XXX
egregi dottori,
vorrei aggiornarvi sull'evoluzione di un disturbo al testicolo dx che mi perseguita ormai da 15gg...premetto che in passato ho sempre sofferto di episodi di epididimite al testicolo dx circa 1 volta all'anno e all'ultima visita urologica effettuata nel mese di giugno dello scorso anno mi è stata riscontrata una ipermobilità testicolare!
Come accennavo da circa 15gg avvertivo un senso di pesantezza,indurimento e formicolio accompagnato ad episodi di lieve dolenzia al testicolo dx...subito mi sono allarmato e mi sono recato da un medico chirurgo di mia conoscenza il quale dopo un accurata palpazione di entrambe i testicoli ( il dx mi ha fatto vedere le stelle) ha diagnosticato una epididimite! La mia domanda è questa...l'epididimite può manifestarsi senza dolori di una certa entità? Solitamente in passato il testicolo si gonfiava e mi provocava dolori molto forti che compromettevano anche il solo stare in piedi...!! Tramite la palpazione del testicolo si possono escludere altre patologie o è meglio sottoporsi a qualche esame?

Grazie per la cortese attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro signore,
per curare bene tale disturbo è importante identificare la causa, per tanto oltre alla terpia nella fase acuta è opportuno agire anche su di essa, le consiglio pertanto di rivolgersi ad un urologo.
cordiali saluti
dott. giuseppe Quarto
www.prevenzioneprostata.com
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

una epididimite potrebbe essere sospettata e verificata anche con una semplice visita se si percepisce un epididimo aumentato di volume, particolarmente dolente alla palpazione o anche a riposo.
Comunque, in presenza di tale sospetto, di dovrebbe avere una conferma con un esame ecografico e magari colturale prima di poterlo confermare ed iniziare terapie specifiche
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
credo utile eseguire esami colturali per approfondire i lquadro
[#4] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
ma siamo proprio certi che si tratti di sola "epididimite"? Questa patologia ha connotati clinico-strumentali ben precisi? Sono stati evdienziati? Da quello che riferisce nelle storia clinica e vista la precedente diagnosi di ipermobilità testicolare, perchè non ipotizzare l'eventualità di subentranti episodi di subtorsione? La diagnosi differenziale è abbastanza semplice in mani esperte.
Ci tenga informati se lo ritiene utile ed opportuno.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#5] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

anch'io , in base al suo racconto , non escluderei a priori la probabilità che lei soffra di episodi ricorrenti di subtorsione testicolare. La diagnosi differenziale è d'obbligo. Si rivolga con fiducia ad un andrologo con esperienza.