Utente 242XXX
Buongiorno. Sono una studentessa universitaria e quando ho gli esami divento piuttosto ansiosa e agitata. Alle volte mi capita che alzandomi da seduta mi faccia un pò male il petto, nel senso che mi sembra che i primi due tre battiti da alzata siano forti e lenti e che mi facciano male, mi sento un pò costretta e poi calmandomi un pochino mi passa. Il mese scorso ho fatto una visita privata cardiologica perchè avevo ogni tanto extrasistole, con ecocuore ecc. ed è stata negativa. Questi miei fastidi potrebbero essere dovuti all'ansia? Mi capitano solo se ci penso e se sono agitata, di solito quando sono tranquilla sto bene...ma quando mi sento ansiosa ho brutti scherzi...mi sento il pulsare del battito ovunque ma quando mi alzo mi da tutto più fastidio, mi sento pulsare anche in testa e un pò di mal di testa per un attimo. Tutto questo sembra grave? Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I disturbi che lei descrive cosi' attentamente sono effettivamente imputabili ad una sindrome ansiosa.
Arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio molto per la sua risposta. Alle volte ho avuto una extrasistole mentre ero tranquilla e quindi col battito lento. E' una cosa grave? Ultimamente ne ho poche per fortuna! Il cardiologo mi ha detto di non preoccuparmi ma certe volte cado un pò nello sconforto per colpa dell'ansia...
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
se l'ansia le riducesse la qualita' di vita e' opportuno che ne parli con il suo Medico per valutare la opportunità' di una terapia.
Per il cuore stia tranquilla.
arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#4] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
L'ansia mi riduce molto la qualità della vita e degli esami...purtroppo...La ringrazio signor Cecchini.