Utente 556XXX
sono in attesa di una visita endocrinologa,però l'andrologo mi ha prescritto il cialis 20 (una compressa al bisogno),pero io essendo diabetico di tipo 2 vorrei provare prima con una dose MINIMA,quindi mi sono recato in farmacia con la (ricetta medica) di cialis 20,ho chisto se poteva sostituirmela col cialis one day(5 milligrammi)MA MI HA RISPOSTO CHE QUEL TIPO DI CIALIS NON ESISTE.è VERO QUEL CHE IL FARMACISTA ASSERISCE??????,(SE IO DIVITO IN (4)LA COMPRESSA DA 20,OTTENGO UGUALMENTE LA DOSE DA 5 MILLIGRAMMI????
NEL RINGRAZIARVI PER LA VOSTRA ATTENZIONE, VI SALUTO CORDIALMENTE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

Il Tadalafil (cialis) esiste e svolge determinate funzioni, Le dosi generalemente necessarie sono di 10 o 20 mg ma ci sono pazienti che rispondono abbastanza bene con dosi minori o con dosi maggiori.
Dividendo una compressa da 20 mg in due parti si ottengono 10 mg ( ad un costo sicuramente minore) e così via.
Non capisco la storia della compressa One day. Cosa significherebbe ?
Acquisti tranquillamente la compressa da 20 ng e la spezzi in parti fino a trovare la quantità adeguata alle sue esigenze.
cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

il Cialis 5 mg non è ancora disponibile in Italia (lo è in qualche paese Europeo, come la francia); lo sarà forse entro il prossimo Marzo.
Se divide la compressa da 20 mg in 4, chiaramente ottiene 4 frammenti da 5 mg l'uno, ma non è molto agevole e si rischia di avere parti fra loro non uguali.


[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono daccordo con i colleghi che mi precedono
deve avere pazienza per la formulazione da 5mg che sarà di prossima commercializzazione anche da noi in Italia
[#4] dopo  
Utente 556XXX

Iscritto dal 2008
GRAZIE PER LA VOSTRA ATTENZIONE E(GENTILEZZA)
INFATTI STO DIVIDENDO IN (4)PARTI LA PILLOPLA,AL QUALE PERò NEL DIVIDERLA SI PRERDE PARECCHIA POLVERE DEL MEDICINALE.
QUINDI VISTO CHE IL CIALIS ONE DAY,O (PILLOLA DI OGNI GIORNO)è IN VENDITA IN MOLTI PAESI EUROPEI GIà DA QUALCHE ANNO,IN ATTESA CHE L'ITALY APPROVI LA VENDITA,POTETE INDICARMI UNA FARMACIA EUROPEA AL QUALE POSSO RIVOLGERMI???????,VISTO CHE LA PRESRIZIONE ME LA CONSIGLIATO L'ANDROLOCO E IL MIO MEDIDICO CURANTE,NON CI DOVREBBERO ESSERE ILLEGALITA RIVOLGERSI ALLE FARMACIE EUROPEE,
***********************************************
UNA DOMANDA IL CIALIS ""PUò FAR VENIRE L'ERPES GENITALI?????.
***********************************************************
GRAZIE ANCORA PER LA VOS. CORTESIA VI SALUTO CORDIALMENTE
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

il Cialis da 5 mg, once a day, sarà in vendita in Italia tra 1-2 mesi ad un prezzo di circa 4,16 Euro a compressa.
Prendere una compressa da 10 e spezzarla in due parti ( da 5 mg) o una da 20 e dividerla in 3'4 parti è abbastanza più economico.
Tale modo di assumere il Cialis non lo rende più efficace ma solo scinde il rapporto sessuale dalla necessità di assumere il farmaco ( che viene assunto tutti i giorni, a prescindere che si sia soli od accompagnati)rendendo per alcuni il rapporto sessuale più "spontaneo"
cari saluti
[#6] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
non mi sembra riportato in letteratura la possbilità che il cialis induca l'H.genitalis
[#7] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
stiamo tutti attendendo questa benedetta fromulazione "one day"! Ma in effetti moltissimi Andrologi già stanno consigliando questo dosaggio ai loro pazienti. Come correttamente espresso nella Sua risposta dal Collega POZZA, basta con un minimo di attenzione procedere alla suddivisione di una compressa da 10 mg in due frammenti da 5 mg ciascuno.
Non vedo alcuna correlazione fra assunzione del farmaco in questione ed infezione erpetica genitale. Ci mancherebbe anche questa.
Ci tenga informati se lo ritiene utile ed opportuno.
Auguri affettuosi per tutto ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#8] dopo  
Utente 556XXX

Iscritto dal 2008
gentili dottori.
vi ringrazio per aver preso in cosiderazione le le domande di un (65)sessantacinquenne"francamente nessuno si prende il fastidio di ascoltare un VECCHIO"NEPPURE LO SPECIALISTA ANDROLOGO,E L'EDOCRINOLOGO,DOPO AVERLI PORTATI GLI ESAMI RICHISTOMI,((RISULTATI,TSH III GENERAZIONE 0.90 MCui/ml
PROLATTINA 46.80 ng7ML
TESTOSTERONE LIBERO 4.90 PG/ml
testosterone totale 2.50 pg ml
dea-s 1.09 mcg/ml
17-alfa-oh progesterone 2.20
***VERDETTO CONDANNATO PER VECCHIAIA***
PUNIZIONE DA SCONTARE (ANDROGEL 50 ML DA SPALMARE "NON SUL PANE"MA SULLE BRACCIA,SENZA INDICARMI GLI EFFETTI COLLATERALI,POICHE SONO DIABETICO TIPO 2,QUESTO ANDROGEL MI FA ABBASSARE LA GLICEMIA SOTTO I 50 ML,MENTRE L'ANDROLOGO ANCHE LUI PRE PUNIZIONE MI AFFIBIA IL CIALIS (20 MG) NATURALMENTE SENZA AVVISARMI DEGLI EFFETTI COLLATERALI.
E DULCIS IN FUNDO,LA DOTTORESSA DI FAMIGLIA""MI RISPONDE CHE NON SI INDENDE DI QUESTE MALATTIE,ASSERENDO DI NON AVERNE MAI SENTITO PARLARE.
<LA MIA DOMANDA è>DAVVERO SONO VECCHIO,E CHE NON NE VALE LA PENA TENTARE QUALCHE CURA?????????.GRAZIE E CORDIALITà
[#9] dopo  
Utente 556XXX

Iscritto dal 2008
gentili dottori.
vi ringrazio per aver preso in cosiderazione le le domande di un (65)sessantacinquenne"francamente nessuno si prende il fastidio di ascoltare un VECCHIO"NEPPURE LO SPECIALISTA ANDROLOGO,E L'EDOCRINOLOGO,DOPO AVERLI PORTATI GLI ESAMI RICHISTOMI,((RISULTATI,TSH III GENERAZIONE 0.90 MCui/ml
PROLATTINA 46.80 ng7ML
TESTOSTERONE LIBERO 4.90 PG/ml
testosterone totale 2.50 pg ml
dea-s 1.09 mcg/ml
17-alfa-oh progesterone 2.20
***VERDETTO CONDANNATO PER VECCHIAIA***
PUNIZIONE DA SCONTARE (ANDROGEL 50 ML DA SPALMARE "NON SUL PANE"MA SULLE BRACCIA,SENZA INDICARMI GLI EFFETTI COLLATERALI,POICHE SONO DIABETICO TIPO 2,QUESTO ANDROGEL MI FA ABBASSARE LA GLICEMIA SOTTO I 50 ML,MENTRE L'ANDROLOGO ANCHE LUI PRE PUNIZIONE MI AFFIBIA IL CIALIS (20 MG) NATURALMENTE SENZA AVVISARMI DEGLI EFFETTI COLLATERALI.
E DULCIS IN FUNDO,LA DOTTORESSA DI FAMIGLIA""MI RISPONDE CHE NON SI INDENDE DI QUESTE MALATTIE,ASSERENDO DI NON AVERNE MAI SENTITO PARLARE.
<LA MIA DOMANDA è>DAVVERO SONO VECCHIO,E CHE NON NE VALE LA PENA TENTARE QUALCHE CURA?????????.GRAZIE E CORDIALITà
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
non entri in una spirale depressiva perchè anche questo non aiuta a risolvere il suo problema. Detto questo, se posso poi darle un altro consiglio, provi a consultare questo articolo che tratta di queste tematiche sul nostro sito alla pagina: http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.
Ancora un cordiale saluto ed un augurio per una felice e serena Pasqua.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#11] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

non credo ci siano motivi per "disperarsi" o deprimersi.
Il suo caso mi sembra abbastanza semplice e comune.
A 65 anni un maschio diabetico ha spesso problemi di disfunzione erettile.
Fino al 31 marzo 1998 tale maschio avrebbe dovuto accettare passivamente tale condizione o ricorrere alle iniezioni intracavernose di PGE1 o all'impianto protesico penieno.
Da quella data è possibile avere una erezione accettabile, gradevole ed efficace semplicemente assumendo un farmaco ( Viagra, Cialis o Levitra) poco prima del rapporto sessuale senza grossi inconvenienti o pericoli.
Se si fa sesso si prende il farmaco.
Se non si fa sesso non si prende.
L'idea di assumere il Cialis, once-a-day, è una idea abbastanza innovativa ma, a mio modesto parere, valida solo per chi faccia sesso molto frequentemente e regolarmente, altrimenti è meglio assumere la dose al bisogno.
Spesso a 65 anni i Testicoli possono produrre poco Testosterone Totale o Libero ( il fenomeno viene visto come inevitabile nel processo dell'invecchiamento ) con diminuzione del tono generale, della forza fisica, del trofismo muscolare e della libido.
Oggi è possibile compensare tale deficit ormonale con dei farmaci abbastanza semplici come i gel transdermici, le compresse gengivali o le iniezioni bi o trimensili che possono ridare un migliorato tono generale, una migliorata agressività, desiderio sessuale, forza fisica, e funzione sessuale.
Prima di questi farmaci il nostro paziente 65enne avrebbe passato le giornate a casa, sul divano, o ai giardinetti a leggere il giornale, pigramente, senza velleità sessuali...
Come vede dobbiamo essere estremamente soddisfatti di poter approfittare di tali ritrovati terapeutici che ci consentono di vivere una migliore età avanzata e perchè no vecchiaia
Cari saluti
[#12] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
intanto deve levarsi dalla mente di essere un "vecchio". Ma chi glielo fa credere? A parte che, per quello che ne so, la Sua età "biologica" potrebbe essere ben diversa da quella "cronologica"... e magari Lei ha quella di un 50enne. Io ho pazienti che sono diventati papà alla Sua stessa età. Ne ho altri che come suol dirsi "danno la pista" a 40enni quando si tratta di sessualità...Ma a parte questo, non deve avere un atteggiamento preclusivo nei confronti della farmacologia più attuale. Il Suo problema è molto diffuso e contempla delle possibili soluzioni o quanto meno delle terapie utili. Assumere giornalmente il farmaco cui Lei accenna (senza pubblicità inutili...di cui non hanno certo necessità) può essere una scelta condivisibile. In definitiva molti Andrologi già lo consigliano da anni. Io stesso lo faccio abitualmente in casi selezionati e con beneficio.
Il problema è un altro, come sempre e cioè che l'assunzione comunque essa sia, va sempre effettuata sotto controllo Medico Specialistico. Ed assolutamente necessario che il paziente sia informato dettagliatamente dei possibili rischi e sequele legate all'assunzione. Non si abbatta inutilmente. Non perda fiducia. Lasci perdere la Sua Dottoressa, colpevolemente disinformata...ma si affidi ad uno Specialista del campo specifico.
Ci tenga invece informati se lo ritiene utile ed opportuno.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Serena Pasqua.
Prof. Giovanni MARTINO

[#13] dopo  
Utente 556XXX

Iscritto dal 2008
grazie infinite per avrmi risposto .
FINALMENTE Sò CHE IN ITALIA C'è "CHI RIESCE A CAPIRE ANCHE I VECCHI"
(65'ENNI),
PURTROPPO DOTTORI DEL VOSTRO CALIBRO IN ITALIA CE NE SONO DAVVERO POCHI,E SE QUALCUNO NON HA IL COMPUTER,***è FREGATO***CIOè COME DICE IL DOTT.POZZA,SE NE VA AI GIARDINI A LEGGERSI IL GIONALE OPPURE SE NE STA IN CASA A FARE LA CALZA.
SCUSATEMI IL MODO DI ESPRIMERMI,NON SONO IN (DEPRESSIONE) MA SLTANTO IN OSSERVAZIONE DI COMPORTAMENTO(NON PROPRIO PROFESSIONALE DEI SPECIALISTI,MEDICO DI FAMIGLIA COMPRESO AL QUALE MI SONO RIVOLTO IN QUESTO PERIODO,"LA DODD.SA,DI FAMIGLIA DICE CHE LE MEDICINE CHE MI PRESCRIVONO GLI SPECIALISTI A CUI MI RIVOLGO,LA RICETTA MEDICA,CIOè QUELLA PER PRENDERE IL FARMACO ME LA DEVONO DARE LO STESSO SPECIALISTA,PERCHE NON è NELLE SUE SPETTANZE.
IO SONO ANDATO IN FARMACIA CON LA PRESCRIZIONE DELL'ENDOCRINOLOGO HA PRENDERE ANDROGEL,MA IL FARMACISTA RIFIUTA DI DARMELA SENZA LA RICETTA DEL MEDICO DI FAMIGLIA,be un bel problema.
GRAZIE ANCORA DELLA VOSTRA GENTILEZZA VI AUGURO UNA BUONA E SANTA PASQUA.
[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
niente panico! Se lei ha una ricetta con una data recente dello specialista che indica che lei deve prendere quel farmaco qualsiasi farmacia gliela deve dare , quella ricetta basta ed avanza , non ci vuole nessun'altra indicazione del medico curante. Se no, si chiamano le autorità competenti (carabinieri, polizia , vigili urbani e quant'altro).
Ancora un cordiale saluto ed auguri per una serena Pasqua.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
www.andrologiamedica.org
[#15] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
a meno di mie errate informazioni...il farmaco in questione non rientra in quelli concedibili dal S.S.N. Se non forse in alcune Regioni? E quindi non capisco l'atteggiamento del Farmacista. A che servirebbe allora l'impegnativa del Medico di Base? Le garantisco che la ricetta del Medico Specialista è assolutamente sufficiente. Ed indispensabile.
Porti pazienza. E Le ripeto che Lei è un "over 60" non un "vecchio"
:)
Affettuosi auguri davvero per tutto.
Cordialmente
Prof. Giovanni MARTINO

[#16] dopo  
Utente 556XXX

Iscritto dal 2008
VI RINGRAZIO PER LA VS.GENTILE ATTENZIONE.E PROFESSIONALITA.
CHIEDERò ANCORA I VS.PREZIOSI CONSIGLI,GRAZIE
CORDIALI SALUTI