Utente 358XXX
Buongiorno
mia figlia di 16 anni soffre orami da diverso tempo di un quasi costante mal di pancia.
Dopo aver escluso diverse possibilità, essendo io allergica a diversi alimenti ed alcune piante, l'ho portata nel centro di allergologia e immunologia che segue anche me.
Le IgE totali erano abbastanza alte (339Ku/L con limite 0/100).
Le sono stati fatti dei prick da cui risultava allergica agli acari.
Invece gli esami del sangue risultano positivi verso:
complemento C1 inibitore att. con valore 133 ( valori di riferimento 70/130)
Dermatophagoides pteronys con valore 0.92 (valori di riferimento >0.1 sensibilizzaz.)
Dermatophagoides farinae con valore 0.63 (valori di riferimento> 0.1 sensibilizzaz.)
Carne di maiale con valore 0.29 (valori di riferimento>0.1 sensibilizzaz.)
carne di bue con valore 0.13 (valori di riferimento>0.1 sensibilizzaz.)
Ascaris con valore 0.41 (valori di riferimentio>0.1 sensibilizzaz.)

come si vede è confermata l'allergia a 2 tipi di acari.
Vorrei però capire qualcosa di più sul valore alto del complemento C1 inibitore, perchè da quello che ho trovato in internet di solito da problemi quando è basso.
Inoltre di solito gli ascaris sono parassiti presenti nell'intestino (ma dovrebbero essere ben visibili anche ad occhio nudo nelle feci, comunque ovviamente le farò fare immediatamente anche un esame delle feci) e non so che cosa significa un loro riscontro a livello ematico.
Ho appuntamento il 6 di Aprile con l'allergologa per effettuare anche dei prick by prick, ma vorrei capire se i risultati sopra elencati possono essere preoccupanti.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
La cosa da approfondire è sicuramente la sospetta parassitosi intestinale e un esame delle feci per parassiti (in tre raccolte!) è la cosa piu' indicata. Non e' assolutamente vero che gli ascaridi si vedono nelle feci comunque. Il riscontro di anticorpi sierici è una spia di un avvenuto contatto con tali parassiti; il contatto non è databile ma ci indica appunto una pregressa esposizione. Il mal di pancia è un sintomo aspecifico, ma possibile in caso di infestazione. Controlli anche la sideremia. Per cio' che concerne invece il C1 inibitore il valore non deve farla preoccupare ne puo' destare sospetti. Il valore è del tutto aspecifico, non si correla a patologia, se non molto basso, ed è un indice di attivazione o consumo delle componenti del Complemento, fattori immunologici implicati in diversi fenomeni immunologici (anche un'infezione). Non si preoccupi, continui l'iter diagnostico e vedrà che andrà tutto bene. Cordiali saluti, felice giornata.
[#2] dopo  
Utente 358XXX

Iscritto dal 2007
Gent. Dott. Langella

La ringrazio per la Sua celere risposta.
Dovendo aspettare fino al 6 di Aprile per la valutazione dell'allergologo che segue mia figlia, farei nel frattempo gli esami delle feci.
Mi diceva che vanno fatti in 3 raccolte, mi chiedevo a distanza di quanti giorni una dall'altra e, poichè mia figlia tende ad essere abbastanza stitica, se dovessero passare più giorni da quelli previsti tra una raccolta e l'altra, l'esame avrebbe comunque valore?
Grazie ancora per la Sua attenzione.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
In tre raccolte si intende nella stessa giornata per ridurre al minimo i falsi negativi, e data la stipsi forse è un po' complicato. deve vedere di riuscire a raccogliere i campioni nella stessa " seduta " ed in porzioni diverse della " raccolta " per avere piu' zone di feci da fare analizzare. Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 358XXX

Iscritto dal 2007
Benissimo.
Grazie ancora e cordiali saluti