Utente 244XXX
Salve, ho 24 anni e due anni fà ho rilevato la mia patologia.
Vorrei chiedervi, secondo il mio referto che vi illustrero' a fine pagina, se è necessario l'intervento per la sostituzione e se si quale tipo di intervento mi consigliate.
Secondo il mio Cardiologo lo è, prendendo atto che, avendo la mia età, l'attività fisica non è passiva, anche se cerco di limitarmi (raramente gioco a calcetto, giocate estive saltuarie in spiaggia a racchettoni e via dicendo).

Considerando la Valvola meccanica non duri a vita (implicando, quindi, un secondo intervento ad età elevata) o anche se durasse per tutta la mia vita, l'anticoaugulazione per tanti anni porterebbe danni al mio corpo, o sbaglio? non sarebbe meglio una Biologica per i primi anni e poi (quando sarà il momento) mettere una Meccanica? evitando per qualche anno l'anticoaugulazione e meno sacrifici/pensieri (che sono troppo pesanti per la mia età).

Un intervento di Ross è possibile? sarebbe una soluzione ottimale la valvola polmonare.

Ecco il referto:

Ecogramma in ritmo sinusale a freq media di 80/m.
Asse elettrico di ORS non determinabile.
Tratto PQ 0,16 sec.
complesso QRS con morfologia e durata normale.
Assenti turbe specifiche della ripolarizzazione.
Quadroecocardiografico caratterizzato da dilatazione del bulbo aortico (42mm) e a livellodei seni (44mm) con bicuspida della valvola aoirta senza significativo gradiente stenotico ma con lieve rigur.
Normali dimensioni delle cavità cardiache e conservata cinesi e funzione sistolica.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Il referto ecocardiografico sebbene non sia dettagliatissimo, non permette in alcun modo di porre indicazione chirurgica.
Non sembrerebbe essere il momento di sostituire la valvola aortica e l'ectasia della radice non e' significativa.
Trascriva se vuole in modo più preciso il referto ecocardiografico, mi sembra strano che il suo cardiologo propenda per l'intervento.
Cordialmente
GI
[#2] dopo  
Dr. Fabrizio Sansone
20% attività
0% attualità
0% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2012
Gent.mo paziente,
concordo pienamente con il Dr. Iaci sulla non attuale necessità dell'intervento cardiochirurgico.
Solo in caso di una significativa valvulopatia aortica (stenosi od insufficienza) o in caso di una dilatazione importante della aorta ascendente e/o della radice aortica associata o meno alla disfunzione valvolare, sussisterebbe l'indicazione cardiochirurgica.
Probabilmente la sua valvola e/o la sua aorta ascendente le permetteranno di ritardare per anni l'intervento o addirittura di evitarlo.
Comunque, si sottoponga routinariamente a controlli ecocardiografici (annuali) per controllare la valvola aortica e la aorta ascendente: se dovesse dilatarsi nel tempo, faccia una angioTc torace per valutare più accuratamente i diametri (la bicuspidia aortica può associarsi ad una maggior debolezza della parete aortica). Infine, per quanto alla sua età sia poco probabile, tenga sotto controllo la pressione arteriosa.
Cordialità
FS
[#3] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
Gentile signore potrebbe avere un qualche significato avere una idea della situazione dei diametri della aorta 2 anni fa quando le è stata fatta la prima diagnosi e naturalmente vedere tra sei mesi se vi è una evoluzione. Quanto alla indicazione e ancora di più al tipo di tecnica o al tipo di protesi deve necessariamente rivolgersi quando sarà il momento ad uno specialista di persona non essendo alcuno degli specialisti di questo sito autorizzato in tale senso.
Cordialmente