Utente 244XXX
Sono una ragazza di 23 anni,
l'8 novembre 2011 ho effettuato degli esami ematohcimici con diagnosi di esofagite congestiva e sindrome dell'intestino irritabile.
I sintomi che accusavo erano nausea seguita da reflusso,dolore forte un pò più sotto del seno e dolore acuto nelle parti intime.
La cura che mi è stata data era a base di spasmomen,limpidex,ripoan e Carvi cps.
La cura non mi ha fatto un effetto particolare in quanto ancora oggi sto male e vorrei qualche consiglio su una giusta alimentazione da seguire.
In quanto siccome soffro anche di colite il mio dubbio va sull'assunzione di cibi come verdure,frutta e latte.
Aspetto una vostra risposta.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica


>> ho effettuato degli esami ematohcimici con diagnosi di esofagite congestiva e sindrome dell'intestino irritabile. <<

Non comprendo la diagnosi di "esofagite congestizia" con gli esami ematochimici.. Dovrebbe gentilmente chiarire la diagnosi e i disturbi intestinali per poterle dare una risposta più precisa.

cordialmente

[#2] dopo  
Utente 244XXX

Iscritto dal 2012
Guardi io ho riportato quello che c'era scritto nel foglio che mi hanno dato quando sono stata dimessa.
Io ho fatto un esame di colonscopia e uno di gastroscopia e mi hanno trovato un esofagite congestiva.
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Quindi si tratta di un'irritazione esofagea da reflusso che necessita di terapia con antisecretivi.

Per l'alimentazione ecco un articolo su come contrastare il reflusso a tavola:

http://www.medicitalia.it/minforma/scienza-dell-alimentazione/787-reflusso-gastro-esofageo-tavola.html

Cordiali saluti