Utente 191XXX
ho una patologia detta ipogammaglobulinemia comune variabile di tipo congenito e mi trovo in un esame con su scritto "PICCOLO ADDENSAMENTO OMOGENEO IN ZONA GAMMA IN IPOGAMMAGLOBULINEMIA".
Dalle immunofissazione non risulta componenti monoclonali,ma il medico che mi segue presume che probabilmente è troppo piccolo perchè si veda e che ci possa essere qualcosa invece e che comunque tutti i mesi rifarò questo esame.Io mi chiedo se per componente monoclonale si intenda un tumore perchè ancora non l'ho capito.E' possibile che si possa fare altri esami diversi da questi per diagnosticarne l'entità di questo componente monoclonale ,invece di aspettare che si veda e quindi cresca qualsiasi cosa sia?ringrazio per la risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Corica
40% attività
8% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Le gammaglobuline rappresentano gli anticorpi, in altre parole le molecole deputate alla difesa del nostro organismo contro i microrganismi patogeni.
Le cause sono genetiche e dunque congenite, secondarie a patologie sistemiche. Può essere sospettata nei soggetti che vanno incontro a infezioni ripetute sia batteriche che virali.
Viene diagnostica mediante l’esecuzione della elettroforesi proteica e del dosaggio delle immunoglobuline.
Può decorrere asintomatica per tutta la vita.
Da ricontrollare ma valutare la sintomatologia.