Utente 184XXX
Salve
sono un ragazzo di 25 anni, ed è da un mesetto circa che ho delle micro fitte alle ascelle entrambe, piu' la destra... senza ver fatto sforzi e senza avere infezioni in atto...
ci tengo a dire che circa 6 mesi fa' ebbi un simile episodio all'inguine... poi il dolore è andato via via... scemando
in ogni caso il mio medico al tatto... dice che sente un paio di linfonodini gonfi ma di poco e morbidi, probabilemente reattivi...
è il caso debba fare una eco o non serve??

ci tengo a dire che soffro di una patologia autoimmune da quasi 2 anni...
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se il suo curante non ha dubbi che siano reattivi credo di no.
Ma la domanda a lui dovrebbe farla
[#2] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
In realta' l'eco la volevo fare io per tranquillita'...
la sua opinione è quella, magari posso farla lo stesso, anche se ormai non mi fanno piu' male.
[#3] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno!
ho fatto l'ecografia per tranquillita'... il refereto recita:

non alterazioni ecostrutturali a carico delle componenti muscolari. Si visualizza poche adenopatie, da ambo i lati, a morfologia ovoidale e con scarsa vascolarizzazione centrale(verosimilmente reattivi) dal diametro massimo di 13-15mm.
Vene ascellari collassabili alla compressione. non segni di trombosi.

come lo interpreta?

grazie
[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
C'è la conferma che si tratti di linfonodi reattivi e quindi nessuna preoccupazione

http://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-linfonodi-linfoghiandole-adenopatie-ed-sistema-linfatico.html
[#5] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille della conferma, secondo lei è neccessario controllare la regressione ogni tanto con delle ECO, di tali linfonodi?

mi chiedo come mai da un anno a questa parte mi si ingrossano molto e in zone diverse, tipo inguine, collo e ascelle... mi puo' consigliare qualche indagine
da richiedere negli esami del Sangue?

grazie ancora
[#6] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se sono stati definiti reattivi non serve alcun approfondimento.
[#7] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno dottore, sempre riguardo il discorso linfonodale, è sopraggiunta un'ulteriore infiammazione dei linfonodi nel collo.
Da circa 2 mesi dopo un evento influenzale che d'ura tutt'ora in modo irregolare a sprazzi... mi si sono gonfianti 3 linfonodi a sinistra e uno a destra, i pimi 2 di sinistra sono piccoli e abbastanza duri appena sotto la mandibola, mentre l'ulimo è nella parte bassa del collo, molto piccolo.
inutile dire che non ho fatto antibiotici e mi sono tirato avanti la forma influenzale per cosi tanto tempo con alti e bassi, senza mai sfogarsi o rientrare al 100%
Sono andato dal mio medico curante che dopo una palpazione e visita non ha visionato nulla di anomalo sennon un leggero arrossamento della gola.
Non mi ha specificato di fare ulteriori controlli ecografici nel collo.
La mia domanda è puo' un'evento influenzale non risolto protrarsi per 1 o 2 mesi con conseguente ingrossamento dei linfonodi in sede??

grazie ancora
[#8] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Può senz'altro determinare quanto descrive.