Utente 304XXX
Da 4 anni assumo cialis in dosi che col tempo ho ridotto fino ad arrivare ad oggi che ne assumo piu' o meno 2,5 mg al bisogno. Negli ultimi 2 anni ho incominciato ad avere dei problemini agli occhi, per 3 volte mi sono comparsi orzaioli e da questa estate accuso sintomi tipici della congintivite allergica che infatti, da una visita fatta poco tempo fà, mi è stata diagnosticata dall'oculista (per la precisione congiuntivite allergica cronica).
Entrambi i problemi si manifestano con infiammazione delle palbebre ( nel mio caso superiori).
Io in passato non ho mai avuto un orzaiolo o qualcosa di simile e non ho mai avuto problemi di congiuntivite allergica (in generale non ho mai avuto problemi di allergie).
Ora la mia domanda è questa, è possibile che questi problemi che sto avendo con un certa frequenza da 2 anni a questa parte abbiamo qualcosa a che fare o siano ricollegabili all'uso di cialis???? vi può essere un legame fra le 2 cose??
Se è possibile che ci sia un legame come posso fare per accertarmene con sicurezza??
grazie infinite per il tempo che vorrete dedicarmi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro giovane lettore ,
mi sembra che non sia facile mettere in relazione il suo "problema oculistico" e l'uso del Tadalafil (Cialis) ai dosaggi bassi così come da lei riferiti. Non vi sono al momento segnalazioni in letteratura di un tale problema. Detto questo poi io personalmente sono curioso di saper per quale motivo lei assume questo farmaco? Quale è l'indicazioni clinica?
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

pur non essendo sicuramente descritti i sintomi da lei lamentati potrebbero essere in relazione ad uno stato di vasodilatzione legata al tadalafil.
Provi a non usarlo per vedere se il fenomeno si ripete e , magari, senta un oculista per escludere altre cause
cari saluti
[#3] dopo  


dal 2009
buongiorno, innanzitutto grazie per le risposte datemi.
Allora aggiungo alcune cose. Questo problema di congiuntivite allergica mi è saltato fuori proprio in un periodo in cui ho fatto un uso davvero minimo del farmaco ,non solo in termini di dose (2,5mg) ma anche in termini di assunzioni in un dato periodo ( piu' o meno un 4 assunzioni al mese). Inoltre mi è sembrato di notare che piu' ne facevo un uso minimo e piu' quando andavo ad assumere il farmaco avvertivo maggior fastidio agli occhi (in particolare senso di pesantezza), mentre se ne assumevo in modo piu' continuativo sembrava che i fastidi agli occhi diminuivano di molto.
In generale i fastidi agli occhi li avverto anche quando non assumo cialis , mi è capitato di aver riacutizzazioni della congintivite allergica anche dopo 1 o 2 settimane dall'ultima assunzione di cialis, quello che voglio dire che i fastidi mi sembrano indipendenti dall'uso di cialis però , tale farmaco alcune volte sembra che vada a peggiorare la situazione .
A settembre non ho fatto uso di cialis per un intero mese, forse tutti i sintomi della congiuntivite allergica non erano scomparsi però la situazione era stabile su una lieve congiuntivite allergica, quando lo sono andato a riprendere ho avuto una infiammazione e lacrimazione degli occhi come mai avevo avuto, le volte dopo che ho preso il cialis non ho piu' riavuto una reazione come quella.
L'oculista dice che può dipendere da fattori ambientali, il che signifa a dire che può dipendere un pò da tutto .
Io non mi porrei tante domande se non fosse che utilizzo il cialis e se non fosse che come ripeto negli ultimi 2 anni primo con gli orzaioli e adesso con la congiuntivite allergica mi ritrovo sempre con problemi che interessano le palpebre superiori , la frequenza mi fà insospettire.
Cmq visto che questi problemi agli occhi possono avere anche una causa che deriva da problemi gastro-intestinali, farò un test per vedere se c'è qualche batterio o se insomma il problema possa avere origini da lì.

[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
le situazioni "cliniche" che ci descrive difficilmente possono essere correlate in modo "stretto" con l'assunzione del Tadalafil (tempi , dosaggi, ecc, ecc); certo una parte dell'aumento della sintomatologia da congiuntivite da lei lamentata potrebbe essere legata alla vasodilatazione procurata dal farmaco che però lei assume a dosaggi veramente "bassi". Comunque, a questo punto, monitorizzi la sua situazione con il suo oculista ed eventualmente ci tenga aggiornati.
Auguri ed ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono daccordo con il collegaBeretta
[#6] dopo  


dal 2009
gentili dottori,
monitorizzerò la situazione dal punto di vista oculistico, valutando anche altre possibili cause, vi terrò aggiornati.
Grazie.
[#7] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
se le fa piacere ci mantenga informati
[#8] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
personalmente non vedo alcuna correlazione fra la Sua congiuntivite su base allergica e l'assunzione del farmaco di cui stiamo discutendo. In questo mi trovo completamente d'accordo con il Collega Oculista. Non resta che effettuare prove allergologiche per definire la eziologia della congiuntivite e della infiammazione delle ghiandole di Meibomio.
Può certamente tenerci informati se lo ritiene utile ed opportuno.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO