Utente 244XXX
vorrei mettere un po di ordine nei disturbi che trascino da anni.ho 50 anni.A 25 ho scoperto di essere allergica al nichelcromo,argento,gomma,plastica,profumi,coloranti,colle,cemento,vit b12(?)manifestandosi con eczemi cutanei diffusi soprattutto a mani e piedi. Mi viene diagnosticata una gastrite .A46 anni sono anemica probabilmente x ciclo abbondante ;non tollero il ferro per bocca e lo prendo endovena;poi prendo il tecnoFER,ma comunque dopo la cura torno anemica(ferro 18,emoglobina 7/8) questo da 4 anni non riesco a tenere il ferro.Quest'anno dopo disturbi non gravi ma molto fastidiosi (dopo mangiato a volte per avevo dolori forti alla pancia e per 1 ora ruttavo e facevo aria oppure mi svegliavo di notte con lo stesso problema)quindi gonfiore e ritenzione idrica e cattiva digestione. Risulto intolerante al lattosio e alla caseina bovina.Ora sono in attesa di una visita allergologica.Il mio problema e'che sono sempre stanca e ho sempre la sensazione che il cibo non mi dia la carica fisica e infine l'umore e' basso.la mia domanda e' c'e' relazione tra anemia e intolleranze o allergie? spero in una vostra cortese risposta per capire i miei malesseri.GRAZIE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
è del tutto verosimile che la Sua storia clinica abbia bisogno di una "revisione", dal momento che mi pare che abbia addosso un po' troppe etichette: pertanto appare perfetta la scelta di programmare la visita specialistica per quanto concerne il "versante" allergico.
Altrettanto (/più) importante sarà chiarire le cause dell'anemia (probabilmente anche con indagini endoscopiche), anche in campo allergologico (tra le varie possibilità dovrà essere escluso un malassorbimento dovuto a una reazione immunomediata al glutine).
Il fatto che si senta stanca con 7-8 g/dl di emoglobina è comprensibile, benché nelle forme croniche si possa arrivare senza particolari sintomi anche a valori più bassi; senza dubbio si tratta di un aspetto da correggere - e, in futuro, da prevenire; se necessario anche con l'ausilio di altri specialisti.
Sono convinto che con un po' di pazienza risolverà tutto.
Saluti,