Utente 235XXX
salve, seguendo il vostro cnsiglio sono stato a fare diverse indagini specifiche tac, spirometria,emogas dai risultati il pneumologo mi ha ricoverato per ulteriori controlli,dopo due giorni di ricovero e diversi accertamenti di routine mi è stata fatta una fibrobroncoscopia in seguito alla quale mi ha dimesso dicendo che avevo un tumore non operabile e che avrei dovuto aspettare l'esito dell'esame istiologico e intanto consultare un oncologoemi ha rilasciato un foglio da portare al medico curante , nel quale c'è scritto: il paziente è giunto alla nostra osservazione con evidenza radiologica di neo formazione escavata del lobo inferiore del polmone sinistro infiltrante il modestino, associata a versamento pleurico omolaterale e linfoadenomegalie paratracheali a sinistra. Durante il ricovero il paziente è stato sottoposto a diverse indagini clinico strumentali, tra cui fibrobroncoscopia, che ha evidenziatouna neoformazione bronchiale sinistra a meno di 2 cm dalla carena, che occlude completamente il bronco lobare superiore e per più di 2/3 il bronco inferiore e su cui sono stati eseguiti multipli prelievi bioptici il cui esame istiologico è tuttora in corso. l'intervento chirurgico non è indicato;pertanto, il pazienteviene dimesso con consiglio di visita oncologica, si consiglia di eseguire scintigrafia ossea e tc total body con e senza m.d.c.
di questa lettera ci ho capito ben poco ho capito solo di avere un tumore , quello che vorrei sapere da voi è cosa devo aspettarmi ,se non è possibile l'intervento che tipo di terapie possono giovarmi quanto devo essere spaventato da tutto ciò perchè vi assicuro che lo sono tantissimo .gli altri due esami che mi hanno chiesto di fare a cosa servono? aspettando con ansia una vostra risposta vi saluto e rigrazio

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Claudio Andreetti
40% attività
16% attualità
16% socialità
AREZZO (AR)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile utente la sua situazione richiede la massima delicatezza e attenzione. Cerco in maniera semplice e chiara come si dovrebbe comportare:
1.fondamentale è ritirare l'esame istologico delle biopsie;
2.prenotare rapidamente la TAC e la scintigrafia ossea che servono a valutare se il tumore abbia datato metastasi (cosa che non credo). Visto che è della zona di Napoli può recarsi al centro SDN di Napoli dove sono rapidissimi (1sett per fare tutto).
3. Nel frattempo deve sottoporsi ad una citoriduzione endobronchiale del tumore. Questo intervento si esegue tramite una broncoscopia e il laser e serve a liberare i bronchi dal tumore(vada sul mio sito www.chirurgiatoracicaroma.it alla voce equipe dott Andreetti);
4.consultare un oncologo che una volta ritirati gli esami e disostruito il bronco del polmone sx potrà cominciare la CHEMIOTERAPIA.
spero di essere stato chiaro.