Utente 153XXX
Gentili Dottori,
vi chiedo un consulto semplicemente perchè a volte mi sembra che il mio medico di base abbia un atteggiamento un pò troppo aggressivo nel prescrivere farmaci o effettuare esami invasivi. Mi sono recata da lui lunedì scorso in quanto avevo la tosse con catarro da una settimana e quel giorno mi si stava alzando la febbre, che poi è arrivata a 39,5. Lui mi ha subito prescritto l'antibiotico per preservare i bronchi, in particolare claritromicina 500mg due volte al giorno. Guardando nel foglietto illustrativo del farmaco ho visto però che la normale dose è di 250mg per 2 volte al giorno, mentre 500mg solo per le infezioni gravi. Allora glielo ho chiesto ma lui mi ha detto che per gli adulti è sempre 500mg 2 volte al giorno. Cosa ne pensate di questo? Ovvero lo sto prendendo da 5 giorni (tra l'altro l'ho preso in modo incostante perchè mi dava un pò di disturbi gastrointestinali), solo che appunto mi ha dato diversi effetti collaterali e ora mi sento molto giù ma credo più per quello che la malattia in se, la febbre l'ho avuta solo per 1 giorno...
Grazie in anticipo per i vostri commenti
[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
In effetti 1 grammo al giorno di claritromicina e' una dose senza dubbio robusta, specialmente tenendo conto del suo peso corporeo oggettivamente basso. C'e' pero' da dire che questo che le sto dicendo vale come discorso generale e ovviamente non puo' essere applicato al suo caso specifico perche' io non la conosco. Il suo Medico invece, che la conosce bene e che ha potuto visitarla di persona, ha sicuramente molti piu' elementi del sottoscritto per poter giudicare qual'e' la dose adatta a lei in questa condizione.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2006
Grazie mille della risposta. Certamente lei non mi ha visitato, però avevo veramente solo un pò di catarro (lui stesso ha detto che non ne sentiva tanto nei bronchi) e la febbre che appunto mi si era alzata a 39,5 nel giro di un'ora. Quando mi son accorta di quello che c'era scritto nel foglietto illustrativo (cioè che la dose normale era di 250 mg x 2 volte/di e 500 mg/di solo nei casi più gravi) glielo ho chiesto e lui mi ha detto che indipendentemente dalla gravità della malattia, negli adulti si danno 500mg x 2 volte al giorno.
Non so comunque ho preso quella dose per 5 giorni e ora dopo più di una settimana ho ancora un gran mal di pancia dovuto allo scombussolamento che mi ha creato.

Grazie di nuovo.
Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Le secrezioni bronchiali (catarro) non sono necessariamente indice che debba essere prescritto l'antibiotico... Probabilmente il Collega si e' basato su altri elementi, altrimenti non sarebbe arrivato a prescrivere un grammo di claritromicina al giorno per una donna di 45-50 Kg... Per quanto riguarda gli effetti collaterali a distanza comunque non e' detto che dipendano dalla dose massiccia assunta: magari si sarebbero verificati comunque, oppure potrebbero non essere necessariamente correlati all'antibioticoterapia...
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2006
La ringrazio di nuovo per la sua risposta e comunque mi sta dando conferma dell'atteggiamento un pò troppo "aggressivo" del mio medico. Non avevo veramente altri sintomi, avevo la tosse con catarro da 1 settimana e quel giorno che ero andata da lui mi si era venuta la febbre alta, che comunque già il giorno dopo non avevo più. Lui ipotizzava una sovrainfezione virale, e mi aveva detto che l'antibiotico me lo dava per proteggere i bronchi. Non ho altre patologie, non mi ammalavo da tanti anni, e comunque nel giro di 3 giorni mi era passato tutto. Comunque di nuovo grazie per la sua risposta.

Cordiali Saluti
[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Probabilmente non una "sovrainfezione virale", ma un'infezione virale con una sovrainfezione batterica: ed e' proprio per questo che le ha prescritto gli antibiotici! Ma non vorrei che lei mi avesse frainteso: io non ho detto che il suo Medico ha avuto un atteggiamento aggressivo, ho detto che ha utilizzato una dose di antibiotico piuttosto elevata in rapporto al suo peso corporeo, ma evidentemente questo era cio' che appariva congruo alla situazione che il Collega si e' trovato a dover diagnosticare. Come potrei giudicare "aggressivo" un qualsiasi atteggiamento se io non ho avuto modo di visitarla personalmente?
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2006
Gentile Dottore,
no ma infatti non ho detto che lei ha detto che il mio medico è stato aggressivo. E' solo una mia opinione, che mi sono fatta non solo in seguito a questo episodio. Ho solo notato, confrontandomi con altri che mi parlano dei loro medici, che magari lui facilmente prescrive farmaci pesanti o esami invasivi da fare. Ho 36 anni e mi ha fatto fare già 2 colonscopie perchè ogni tanto vedevo qualche striatura di sangue nelle feci (non ho storia di familiarità), entrambe negative. Mi ci trovo bene dal punto di vista personale però ho questa impressione che a volte esageri un pò con il tipo di trattamento.
Grazie.
Cordiali Saluti
[#7] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Mah... che dire? Soltanto il futuro ci potra' dire chi ha ragione. A volte ci si chiede il perche' di una colonscopia in piu', altre ci si lamenta (giustamente!) per un tumore diagnosticato in ritardo... Come le ripeto, solo il tempo a volte puo' stabilire dov'e' la ragione...
Cordiali saluti
[#8] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2006
In effetti sono d'accordo con lei, dipende un pò dalle correnti di pensiero. Lavoro in un istituto di ricerca sul cancro e conosco bene l'argomento. Di mio farei anche una colonscopia ogni 5 anni, per stare più tranquilla, visto che ad ogni sintomo divento un pò ipocondriaca, e son sicura che il mio medico me la farebbe fare, poi ogni caso è a parte e la cosa giusta da fare è difficile saperla prima. Rimango dell'idea che il mio medico sia abbastanza "pesante", anche comunque per altri episodi che non sto ad elencarle, ma in effetti per certi versi può non essere una cosa negativa.
La ringrazio ancora per la sua disponibilità.
Cordiali Saluti
[#9] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Di nulla.
Cordiali saluti