Utente 224XXX
E' da qualche mese ormai che combatto con una macchia rossa presente sul glande. Dopo aver consultato anche un mio familiare (Medico/pediatra) sto agendo con applicazioni giornaliere, ripetute due volte al giorno, di Gentamicina e Betametasone con annessi lavaggi frequenti ogni volta che urino. Aggiungo inoltre che in erezione questa macchia diventa praticamente invisibile. Il problema è che la macchia si è sbiadita ma non si è mai tolta ed in più, da ieri notte, in buona parte del glande, avverto dei lievi bruciori toccandomi.
La mia paura è che possano aver scambiato per infezione, una situazione pre-cancerosa. Sono molto preoccupato. Voi cosa ne pensate?
Cordiali Saluti
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
VALENZA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Salve,
ne penso che deve affidaresi ad un buon dermatologo, perchè le situazioni che devono essere valutate sono molteplici, andando da situazioni di tipo irritativo alle situazioni infiammatorie fino a quelle tumorali.
Non pasticci e faccia fare ad ognuno il suo lavoro. Visita dermatologica subito, senza applicarer più niente


saluti
[#2] dopo  
Utente 224XXX

Iscritto dal 2011
Beh si...ma consideri che da sabato a lunedì la situazione è migliorata moltissimo. Sono incappato nell'effetto collaterale di un pò di secchezza e scarsa lubrificazione del prepuzio che sono intento a risolvere con l'applicazione di Gineval Cremagel. Continuerò comunque la cura di gentalyn sotto indicazione di mio zio pediatra per non incappare in ricadute e proseguendo nel lavaggio. Il rossore è quasi diradato, il bruciore passato, ho spellato un pò ma mi è stato detto che è un fenomeno abbastanza normale per la cura che sto facendo.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
VALENZA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Abbia pazienza, ma se vuole fare come ha voglia di fare, perchè ci fa delle domande le cui risposte non tiene in minma considerazione? Sono veramente basito dal suo atteggiamento!
Ma non le pare di essere non solo irrispettoso ma anche ben poco educato nei nostri confronti? Stiamo mica qui a giocare e lo facciamo in maniera ASSOLUTAMENTE GRATUITA, togliendo tempo alla nostra professione ed alle nostre vite private.

[#4] dopo  
Utente 224XXX

Iscritto dal 2011
Visto che Lei ha espresso giudizi esclusivamente sul mio modo di agire (e del mio medico), non curandosi minimamente di esprimere giudizi sulla mia situazione clinica direi che, se voleva, poteva esimersi da giudizi gratuiti e occupare il suo tempo come meglio riteneva opportuno evitando piuttosto di sprecarne con me... partire prevenuti dicendo che il mio medico, perchè specializzato in pediatria, è inadeguato al caso, direi che è più un pregiudizio che un consiglio visto che la cura PARE funzionare...
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
gentile utente

da referente d'area Dermatologica (alla stregua del Collega che mi ha preceduto) entro in questa discussione nella speranza di dare un piccolo supporto:

La sua domanda è:

"La mia paura è che possano aver scambiato per infezione, una situazione pre-cancerosa. Sono molto preoccupato. Voi cosa ne pensate"?


La risposta del Dr. Mocci è ineccepibile ed a mio avviso verte razionalmente nella mission di questo sito: orientare in sanità in modo non vincolante e sempre a tutela della salute del paziente/utente.


Lei appone inizialmente dei dubbi; in seguito trae delle deduzioni terapeutiche che noi ovviamente non possiamo appoggiare senza una diangosi SPECIALISTICA Dermatologica Venereologica e non per carenza di fiducia nei nostri colleghi, ma per elettività e peculiarità del campo clinico.

Pertanto se lei decide una strada, in autonomia o in supporto medico non specialistico è libero di farlo e se vuole può anche scriverci circa il decorso, ma di certo non può pretendere che noi siamo in accordo con il suo modo di agire, in osservanza della nostra Professionalità e in ottemperanza della Funzione FORUM Medico - Utente e non "Vetrina delle esperienze degli utenti"

Cordialità
[#6] dopo  
Utente 224XXX

Iscritto dal 2011
Sarebbe stata ineccepibile nel momento in cui il suo collega non si esprimeva con "pasticci" per indicare la terapia prescritta da un medico qualificato (e competente visto che PARE che il problema vada risolvendosi). Sinceramente l'ho vista come un voler screditare il parere di un collega (che mi ha visitato), probabilmente non era così, me lo auguro, ma la terminologia usata ha fatto intendere il contrario. Detto questo, nella mia prima risposta non ero polemico, tutt'altro, narravo del mio decorso, il suo collega evidentemente si è sentito in qualche modo attaccato ed avrei gradito un parere medico ad una predica morale.
[#7] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Leggo che rimane della sua posizione:

ne ha tutto il diritto, ma la prego di intravedere il mero aspetto medico specialistico, di chi si occupa - come noi (e personalmente dalle 7.30 di mattina alle 9 di sera) in termini specialistici delle malattie (purtroppo non sempre agevoli o benigne e che spessissimo possono correre il rischio di essere banalizzate -mi duole dirlo ma è così - e la prego di non personalizzare questo mio commento su di lei poichè non conosco e non posso ipotizzare alcunchè di specifico) dell'ambito genitale esterno maschile e femminile - e solo di quelle - e che può a pieno diritto esplicitare (sono certo che sui termini si potrà sicuramente smussare da ambo i lati) a quello che invece a lei è parso come un unico anatema contro un collega.

Credo che pur non stando nella testa di nessuno, qui in medicitalia e nella nostra Vita, non solo professionale, questo non lo abbiamo MAI fatto, con nessuno e MAI lo faremo.

[#8] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Gentile paziente,
forse non è ben chiaro il motivo per cui si danno certi consigli : perchè si pensa che siano il meglio per la sua salute. Sic et simpliciter. Nell'area genitale sono possibili le più varie patologie, da quelle irritative a quelle tumorali, passando per parecchie altre. Poi lei è assolutamente libero di fare quel che vuole. Ma vuole che le rispondiamo ciò che ha piacere sentirsi rispondere, ha sbagliato indirizzo. Ovviamente non si dubita della professionalità di chi le ha dato la terapia, solo che ne ha una diversa da quella a lei necessaria Il fatto che questa terapia possa o meno avere funzionato è pressochè casuale, ma lei non è sembrato percepirlo, come non percepisce perchè la visita dermatologica le è stata consigliata .
Tralascio quella che lei chiamerebbe predica morale. Non credo che sarei in grado di fargliene percepire il vero senso

Buona serata
[#9] dopo  
Utente 224XXX

Iscritto dal 2011
Vorrei chiedere scusa ai dottori se mi sono in qualche modo alterato ma la paura che poteva trattarsi di un male serio ha preso il sopravvento.

Tornando a parlare di medicina...
Il mio medico mi ha visto e mi ha diagnosticato una Balanite Irritativa/micotica, sottolineando che la componente "BETA" del trattamento col Gentalyn Beta, ha alimentato la componente micotica della balanite stessa. Mi sono stati prescritti Gentalyn classico (3 volte al giorno) e un anti-micotico (4 volte al giorno) per 10 giorni, più un detergente intimo sanitario per la pulizia ogni volta che metto la pomata.

Come giudicate questa diagnosi e la terapia prescritta?


DAKTATRIN CREMA 2% 4 VOLTE AL GIORNO

FUCIDIN 20MG/G CREMA 3 VOLTE AL GIORNO

LAVAGGI CON ANONET DETERGENTE LIQUIDO

PER 10 GIORNI