Utente 206XXX
buongiorno ... sono una mamma disperata...
ho un bambino di 5 anni che sin dalla nascita ha presentato infezioni ricorrenti alle prime vie aeree. il tutto si è risolto nel primo anno di vita.. dopodichè il bambino è stato relativamente bene fino allo scorso anno .. ha iniziato a frequentare la scuola materna ed è stato un continuo ripertersi di bronchiti e broncopneumopatie.. tutte curate con antibiotici perchè con febbricola persistente e persistenza nel tempo.. ognuna di esse dura sempre 10 giorni circa.. abbiamo eseguito i test allergologici lo scorso anno (prik test) negativi.. li abbiamo ripetuti quest'anno su siero negativi tranne che per gli acari(classe II). lui è stato bene solo nei tre mesi (ottobre-novembre-dicembre) in cui ha assunto un immunostimolante (ONAKA) per 20 giorni al mese. Ora .. abbiamo eseguito test di laboratorio... tutti sostanzialmente nelella norma ... anche le immunoglobuline IgG, IgA, IgM.. ha eseguito il test del sudore.. negativo...
l'unica cosa che abbiamo scoperto è la persistenza del reflusso gastro-esofageo che stiamo curando con inibitori di pompa.. mi hanno detto che potrebbe essere questa patologia la concausa della persistenza delle bronchiti... ma io sono disperata... ormai non riusciamo a condurre una vita "normale". basta un piccolo raffreddore o colpo d'aria che diventa bronchite... mai rimane tale... vorrei capire se lo si può aiutare con una terapia specifica come profilassi... o se sarebbe il caso di eseguire altri esami di laboratorio specifici.
ringrazio anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Cara Signora, le consiglierei di ripetere i test allergologici, ma cutanei questa volta, hanno maggiore sensibilità e specificità. Il reflusso gastroesofageo potrebbe essere un fattore concausale di infiammazione. ma sotto controllo con farmaci francamente lo reputo un pò strano. per esperienza Le dico che a volte il naso ostruito (a quell'età anche per cause anatomiche)e la conseguente respirazione a bocca aperta potrebbe essere un ulteriore fattore di persistenza dei disturbi alle basse vie aeree. Cerchi di portarlo a mare il piu' possibile, lavaggetti nasali frequenti e parlandone con il suo medico qualche aerosol anche quando lo vede "bene" e vedrà che risolverà il problema.Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimo dottore,
innanzi tutto la ringrazio x la tempestiva risposta...
i test allergologici li abbiamo eseguiti sia cutanei che su siero il mese scorso.. hanno dato lo stesso esito (classe II allergia agli acari). abbiamo eseguito anche una fibrolaringoscopia in cui l'otorino ha evidenziato :"assenza di segni indiretti di ipertrofia adenoidea. setto in asse. turbinanti lievemente ipertrofici. struttura laringe nella norma, lieve edema come da reflusso." citologia nasale: "numerosi neutrofili ed eosinofili in degranulazione. alcuni batteri."
onestamente i ripetuti episodi alle basse vie aeree mi preoccupano non poco.. anche perchè come ho già scritto non riusciamo a condurre una vita normale. ho paura di uscire, di fargli la doccia.. ogni raffreddore è la stessa storia... ovviamente la socializzazione a scuola dell'infanzia è un dramma considerata la discontinuità ...
non oso immaginare come andrà a settembre.. visto che dovrà frequentare la scuola primaria.. e credo non potrà permettersi tante assenze....
crede sia utile eseguire altri test immunologici o allergici? (sottopopolazioni linfocitarie, ???) . io sono affetta da tiroidite autoimmune (con carcinoma papillare della tiroide) e il nonno del bambino è celiaco.. a mio figlio abbiamo anche eseguito i test celiaci.. negativi anche quelli....
La ringrazio anticipatamente....
[#3] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
crede possa trattarsi di un problema immunologico?( Lo penso considerando la sua età neonatale caratterizzata da tonsilliti recidivanti ricorrenti...) o crede sia un problema pneumologico??
il reflusso lo stiamo curando da circa 1 mese....nel frattempo è ricomparsa l'ultima bronchite 2 giorni fa (questa volta catarrale.... altre volte vera e propria pneumopatia).
Grazie ancora
[#4] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Il quadro rinologico ed asmatico ricorrente è quello da aspettarsi in un bambino allergico alla polvere. Non si preoccupi, ho visto tanti bambini con questo andamento. Gli episodi cosidetti bronchitici (immagino la maggior parte senza febbre) sono da attribuirsi ad un equivalente asmatico. Probabilmente con mare e soprattutto una buona terapia di fondo per asma e rinopatia ostruttiva suo figlio può ridurre a poche episodi/anno la ricorrenza dei disturbi.Non ne faccia un dramma, ha bisogno solo di un medico scrupoloso che la segua un po' e Le dia delle linee guida. per qualsiasi chiarimento non esiti. Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
buongiorno....
purtroppo mentre nello scorso anno le bronchiti erano quasi eslusivamente senza febbre ( a volte compariva la febbricola ), quest'anno ognuna di esse è accompagnata da febbre persistente nelle ore serali (decimi) o febbre alta per 2- 3 giorni. ogni volta si è resa necessaria la copertura antibiotica..
questa volta siamo in terapia con Ventolin (2 puff x 3 volte al giorno) e Airt cort spray nasale x 6 giorni. continua ad avere febbricola serotina... quindi sicuramente poi sarà aggiunto un antibiotico x disinfettare i muchi. sembra non vogliano mai staccarsi dalle pareti.. ha difficoltà ad espettorarli...
grazie
[#6] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Mi permetto di osservare che il ventolin da solo, con tutto il rispetto per il collega, in tre somministrazioni e per due puff /die non è una terapia corretta ed adeguata sia per il controllo della malattia sia per gli effetti collaterali di tale farmaco sia soprattutto per l'età del bimbo. Le linee guida del sito non mi permettono se non velatamente di esprimere tutto il mio disappunto per tale terapia Piu' ventolin usa, piu' la malattia non è sotto controllo piu' fa male. Senta un'altro parere, chieda consiglio ad un'altro specialista perchè ho l'impressione che il suo piccolo non sia bene inquadrato. Cordiali saluti.
[#7] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
in realtà questa è la prima volta che il medico mi ha dato questa terapia.. in gerere abbiamo sempre trattato gli episodi bronchitici con Prontinal e Breva... per aerosol.....molte volte è stato associato l'antibiotico se la bronchite non era ancora catarrale... o se c'era febbre persistente.
a cosa si riferisce per effetti collaterali?? mi devo preoccupare??
da chi dovrei rivolgermi??
grazie!
[#8] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
NON VOLEVO ALLARMARLA, MA INFORMARLA. IL SALBUTAMOLO (VENTOLIN ) è UN SINTOMATICO, VA USATO SOLO NEGLI ATTACCHI ACUTI ED E' RIPETIBILE SOLO PER RISOLVERE IL SINTOMO. HA RAPIDA AZIONE MA DOPO CIRCA 2 ORE FINISCE IL SUO EFFETTO FARMACOLOGICO. NON VA USATO QUINDI PER LA TERAPIA CRONICA. GLI EFFETTI COLLATERALI SONO TACHICARDIA, TREMORI, AGITAZIONE, INSONNIA. NON SI DEVE PREOCCUPARE NELL'IMMEDIATO, MA NON DEVE ESSERE PER SEMPRE. SI CONSULTI CON UN ALTRO ALLERGOLOGO O A LIMITE ANCHE CON IL PEDIATRA DI FIDUCIA COSI' DA STABILIRE UN PROGRAMMA DIAGNOSTICO E TERAPEUTICO RISOLUTIVO. CORDIALI SALUTI
[#9] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio tantissimo per la sua gentilezza.
in realtà è il mio medico di fiducia che mi ha prescritto la terapia... fino ad ora.. io in realtà sarei orientata a consultare uno Pneumologo....
crede che faccia bene?? e comunque esiste una profilassi per aiutare mio figlio e prevenire queste continue bronchiti???
grazie infinite..
[#10] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Si signora, sicuramente con un allergologo o uno pneumologo troverà la strada giusta in senso sia preventivo che terapeutico. Abbia fiducia, vedrà che tutto andrà bene per il piccolo e e per voi genitori: Saluti, riposi serena.
[#11] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
Grazie infinite per la sua pazienza e disponibilità... e soprattutto per le direttive che mi ha saputo dare... seguirò il suo consiglio. confido nella sua gentilezza e le farò saper se ci sono novità.
grazie mille
[#12] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimo dottore,
Le scrivo per informarla e aggiornarla.... praticamente il bambino sta meglio dopo terapia con Ventolin a cui si è aggiunto Fluspiral 50 (2 puff x due volte al giorno) più Viscoflu bustine.... ieri sono ritornata dal medico e il bambino è perfettamente guarito.... come profilassi e prevenzione il medico mi ha detto di continuare la terapia solo con Fluspiral per 30 giorni (sempre due puff per due volte al giorno). crede che sia giusta come terapia ??
ho notato in più che il bambino presenta spesso ostruzione crostosa del naso... anche se facciamo lavaggi frequenti (2-3 volte al giorno con fisiologica o Nas-ir o rinowash) dopo poche ore si ripresenta l'ostruzione... a volte ho paura che queste crosticine durante i lavaggi possano entrare in profondità nelle vie aeree.. cosa potrei fare??
La ringrazio anticipatamente
[#13] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Non si preoccupi, non puo' andare nulla nelle vie aeree con il lavaggetto, anzi la invito a continuare, così come per il fluspiral. Cordiali saluti e buone feste.
[#14] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
grazie mille... è sempre gentilissimo.. infiniti auguri!