Utente 245XXX
Salve.
sto facendo con mia moglie una serie di esami per poter verificare la
possibilità di avere un figlio.
Non siamo più giovanissimi (39 io 41 lei) ma gli esami ginecologici suoi sono buoni (compresi quelli ormonali) e il ginecologo afferma che non vi sono problemi di sorta per quel che riguarda lei.
Per quel che mi riguarda, invece, ho effettuato un primo spermiogramma visto che i suoi esami erano ok che ha evidenziato una pressochè assenza di spermatozooi in movimento.
Ad una successiva visita andrologica di approfondimento, mi è stato consigliato anche un'esame di ecografia testicolare e prostatica entrambi risultati nella norma e regolari. Assenza di varicocele.
In una ulteriore visita mi è stata prescritta una spermiocoltura associata allo spermiogramma per evidenziare eventuali batteri che potessero ostacolare la motilità. E' risultata una positività alla Gardnerella.
Il mio medico curante mi ha detto che sostanzialmente quella andrebbe curata da entrambi con un antibiotico specifico. Vorrei sapere se tale batterio può che ho può essere una delle cause della motilità bassa degli spermatozoi evidenziata dallo spermiogramma e se comunque tale batterio possa rappresentare ostacolo per la ricerca di una gravidanza.
Riporto a seguire i risultati del test dello spermiogramma e della spermiocoltura:

Volume: 2.3 ml.
Viscosità: normale
Reazione attuale (ph) 7.8
Conteggio elementi 25 /mmc

Motilità 1 ora:

Motilità classe A: 0%
Motilità classe B: 0%
Motilità classe C: 0%
Motilità classe D: 100%

Forme normali: < 5 %
Forme anomale < 5 %
Forme immature 95 %
Agglutinazione: assente
Leucociti: < 1000

SPERMIOCOLTURA:

Esame microscopico: Leucociti Polimorfonucleati assenti
Ricerca miceti: negativa
Esame colturale; sviluppo di Gardnerella vaginalis (++)
Ricerca Neisseria gonorrhoeae: negativa

A supporto ho effettuato anche esami sanguigni risultati tutti nella norma.
La ringrazio per le eventuali indicazioni a riguardo e all'antibiotico adatto alla cura della Gardnerella (che ovviamente dovrò eventualmente farmi prescrivere dal medico).

Grazie per tutte le indicazioni che vorrete darmi.

Max


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
direi che la gardenella non c' entra nulla e che è un falso positivo alla luce dei pochi leuciciri presenti. La azoospermia si divide in ostruttiva e non ostruttiva a seconda che vi siano difficoltà di proiduzione o di uscita degli spermotozoi. La cosa va esattamente inquadrata da esperto andrologo, con visita dal vivo.
[#2] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

dall'esame se risultano 25 milioni/ml effettivamente la motilità è uguale a 0 ed in questo caso essendo gli immobili il 100% si parla di necrospermia, dove poco o nulla può centrare la Gardnerella.

Se la spermiocultura è positiva con un positività bassa le consiglierei comunque di ripetere l'esame entro 90 giorni dal primo ed entro sette giorni dal primo. Infatti l'esame del liquido seminale diun uomo ha delle variabilità fisiologiche e quindi tutto questo servirebbe per confermare il dato di necrospermia e della presenza di Gardnerella. Ripeta l'esame in un centro dedicato a problematiche riproduttive che segua i criteri WHO 2010.

Un cordiale saluto
[#3] dopo  
Utente 245XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per le risposte.
In realtà la Gardnerella c'è perchè noto da qualche tempo le classiche perdite tipiche del batterio.
La mia domanda dato il risultato dello spermiogramma era relativa a capire se ovviamente tale batterio potesse costituire una causa della motilità praticamente azzerata perchè altrimenti non capivo perchè potessi avere valori del genere.
L'unica cosa che aveva notato l'andrologo nell'esame dello spermiogramma era la dicitura "presenza di rari elementi di morfologia non chiaramente definibile (cellule immature?)" e invece nell'esame del sangue il valore della prolattina a 21,8.

Grazie ancora per eventuali altre considerazioni.

[#4] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Se è stata fatta la visita e non è stato riscontrato nulla di patologico, ripeta l'esame seminale come le ho consigliato e poi ci faccia sapere.

Il valore della prolattiva va bene e non interferisce con la motilità.

Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 245XXX

Iscritto dal 2012
Seguirò il suo consiglio: la visita andrologica non ha riscontrato nulla. I successivi esami a livello testicolare e prostatico (ecografie) hanno avuto esito negativo perciò non si è evidenziato nulla di particolare. Come accennavo assenza di varicocele. Ripeterò l'esame sullo sperma. Vi sono esami particolari più accurati che può consigliarmi oppure basta ripetere uno spermiogramma con spermiocoltura?
Grazie ancora.

[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
a naso basta uno spermiogramma, che la coltura jìha numerosi falsi positivi.
[#7] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

consiglierei un tampone vaginale e uretrale a sua moglie infatti la gardnerella viene in genere trasmessa all’uomo dalla propria partner sessuale. Il maschio "colpito" dal batterio non mostra in genere alcun sintomo e comunque nell'attesa degli esami conviene avere rapporti protetti.

Esegua lo spermiocitogramma secondo i criteri WHO 2010 e nel caso ci faccia sapere.

Cordialità
[#8] dopo  
Utente 245XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio. Anche se devo dire, come accennavo poc'anzi che la Gardnerella effettivamente c'è dato il mio verificare la presenza delle perdite tipiche.
E' stato per tale motivo che ho chiesto se potesse essa rappresentare un ostacolo alla fertilità.
Altre motivazioni altrimenti non saprei dove ricercarle dato che morfologicamente e patologicamente non ho manifestato alcun difetto o lacuna.

Grazie.
[#9] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Scusi la mia insistenza ma spieghi con le sue parole queste "perdite tipiche".
[#10] dopo  
Utente 245XXX

Iscritto dal 2012
Nessun problema: ho notato fuoriuscita dal pene di liquido maleodorante bianco-grigio, prurito associato. Questi episodi sono saltuari, più frequenti se per motivi di impossibilità magari sono costretto a rimandare di andare al bagno e diciamo trattenerla per un po'.

[#11] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Bene, procederei con la terapia consigliata dal suo specialista e rapporti coperti, spermiocultura per lei e tamponi vaginali e uretrali per sua moglie il tutto dopo una decina di giorni dalla fine della terapia, e poi ripeta esame seminale come precedentemente suggerito.

Per finire, tenga presente che l'età della donna in una coppia che cerca figli è sicuramente un elemento molto importante in quanto incide fortemente sulla probabilità di concepimento. Infatti a 39 anni le probabilità sono intorno al 14%, a 42 sono il 10%, e poi sempre meno.

Un cordiale saluto