Utente 166XXX
Salve, ho 40 anni e da circa 5 anni, in forma sempre più fastidiosa, soffro di uno spiacevolissimo disturbo al ritmo del mio cuore, avvertendo battiti anomali e fuori ritmo in alcuni giorni quasi di continuo. Mi sono rivolto a due cardiologi l'ultimo dei quali, come il primo, leggendo l'esame holter fatto una settimana fa, asserisce che non devo preoccuparmi, che ne ho meno della media e che sono di natura benigna. Mi è stata diagnosticata anche un'estasia aorta ascendente (43 mm), che come dicono non è influente sui miei sintomi.
Mi ha prescritto, già da tempo, 25 g (1/4 di capsula) di atenol ogni mattina, che prendo ma che di poco mi riduce queste fastidiose sensazioni.
Ci sono giorni che le avverto di rado, giorni in cui sono quasi di continuo, e più sto fermo e seduto più ne avverto, più mi muovo meno ne sento.
Io non so davvero più come affrontare il problema, il cardiologo mi ha detto che è inutile fare ulteriori esami specialistici, il cuore è sano ecc.... Sarei felicissimo se non avessi ancora di continuo il disturbo. La cosa mi condiziona non poco nel quotidiano, ho paura di dovermi sentir male da un momento all'altro a volte... Premetto che non sono un tipo suggestionabile, tutt'altro.
Vorrei un vostro cortese parere in merito, grazie anticipate.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei non riporta l esito Dell Holter, n'è riferisce di essere o meno iperteso. Non è chiaro quante extrasistoli e di che tipo di extrasisli il suo tracciato Holter porti in evidenza. Neppure è chiaro dai dato che riporta se lei sia o meno un iperteso.
Cordialmente
Cecchini
www.cecchinicuore.org