Utente 222XXX
premetto che ho molta paura delle malattie e mi sto curando dal punto di vista psicologico per questo.

però ho anche bisogno di prendere certi accorgimenti, ad esempio se su un farmaco c'è un effetto collaterale grave di cui posso riscontrare i sintomi ne chiedo un altro.

volevo chiedere se il cloramfenicolo, assunto per collirio, può causare quell'effetto o è prerogativa della somministrazione sistemica.

guarda caso sto studiando per un esame di patologia, e proprio alla fine della cura leggoil capitolo sui farmaci, e trovo che il cloramfenicolo ha questo grave effetto.

io soffro in in generale di fragilità capillare ma mi sono trovato, dopo 10gg di cura per congiuntivite, alcuni vasi sui fianchi rotti, vasi rotti sul palato, qualche afta e ho avuto mal di pancia.

ora so che questi sono tutti sintomi generici, ma se un farmaco può causare un effetto tanto grave non dovrebbe esserci scritto sul foglietto illustrativo?

inoltre volevo chiedere come mai dopo 3 giorni l'occhio sembrava guarito, ma poi ho portato a termine la cura e nonostante mi sia passato il bruciore è tornato rosso? il mio medico ha parlato di allergia e di non fare più niente dato che è scomparso il bruciore, è giusto?
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
segnali la cosa al suo medico curante ed alla THEA