Utente 245XXX
Salve gentili medici.
Scrivo per un problema che da diversi mesi, non mi da tregua e inizia a preoccuparmi. Da ottobre circa, la mia lingua brucia costantemente, brucia sulla punta, come se mi fossi scottata con del cibo caldo.
Il medico di base, mi ha diagnosticato una stomatite, ma il problema si è ripresentato, e quindi immagino che non si tratti di stomatite.
L' unica cosa che posso dire, è che assoccio questo problema all inalazione degli odori. Mi danno fastidio i profumi, i prodotti per la casa, i detersivi, ammorbidenti, gli odori di alcuni alimenti. A volte avverto prurito, a volte mi manca proprio il respiro, e questo non so se sia legato all ansia, o ci sia qualcosa di reale. Una settimana fa, ho effettuato il prick test per alimenti polveri e gatto, tutto negativo. Ho fatto le analisi del sangue, e delle urine standard che dovrò ritirare domattina. Proprio l altro giorno in tv, ho visto un servizio dedicato alla sensibilità chimica multipla.. e sinceramente molto dei sintomi io li ho. Non prendo farmaci quindi escludo un allergia. L unica cosa che tengo a precisare, è che purtroppo non mangia frutta e verdura, e so che questo potrebbe fare il suo danno.
Con questo problema degli odori che dovrei fare? Arrivo a non poter pulire, o a dovermi mettere intorno al naso una sciarpa per respirarne il meno possibile. Sono preoccupata..Attendo una vostra risposta.. Grazie di cuore

Preciso anche che avendo consultato tramite wikipedia l' articolo sulla sensibilità chimica multipla, mi rivedo in molti sintomi, come difficoltà respiratorie, e soprattutto nausea e diarrea che ormai da cinque sei mesi non mi lascia piu.. esattamente da quando sono iniziati i miei problemi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
esclusa l'allergia farei un controllo otorino. talvolta un'infiammazione della mucosa nasale anche aspecifica, (da cause infettive, da inalanti chimici o non, da ipertrofia dei turbinati,da deviazione del setto) puo' determinare una reattività agli odori forti per via della natura cmq irritativa di questi ultimi. Lo stesso problema al palato e bocca potrebbere per esempio dipendere da una respirazione a bocca aperta che per ovvi motivi non posso confermare. Non credo sia nulla di grave, ma sicuramente per Lei sarà un fastidio. provi quindi con un otorino, senta il suo parere. . estenda a limite l'indagine allergologica ad alimenti (non per gli odori, ma per i disturbia gastrointestinali ed al palato).cordiali saluti