Utente 245XXX
Salve ,volevo fare alcune anche se mi vergogno a morte ma sto vivendo con la paura:
ho 32 anni da circa 2 anni sono venuto a conoscenza del massaggio prostatico,scusi se sarò un po esplicito ma vorrei spiegare bene il mio problema.Ignaro ed ingenuo delle possibili conseguenze ed Incuriosito ho cominciato a praticarlo con oggetti appositi con diametro 2 / 4 cm massimo per finire poi fino a 5 cm di diametro(usato 1 volta),lo praticavo circa 1 volta ogni tanto tipo 1 al mese.questo per circa 2 anni.Quindi la mia paura è che ora l'intestino sia diltato per sempre.Premetto che questa pratica non la priticherò piu e vorrei sapere se l'elasticità del mio retto possa tornare quella di prima.Premetto che riesco a trattenere le feci abbastanza bene ma non piu come prima,o meglio quando provoco la spinta esce tutto con meno sforzo forse perchè nel continuare a praticarlo si ha quest'effetto.Un altra mia paura è che a volte praticando questo massaggio ho notato un po di sangue ma solo in quel momento poi spariva e per i giorni avvenire tutto ok,potrei aver creato lesioni perenni?un ultima cosa,sono venuto a conoscenza del prolasso rettale e questo mi ha spaventato ancor di più,potrebbe venirmi per aver praticato questa cosa?dopo quanto tempo puo manifestarsi dall ultimo "sfregamento" del retto?...spero tanto di avere una sua risposta il prima possibile mi scusi ancora per il messaggio che le ho inviato ma avrei bisogno di rassicurazioni in merito e grazie in anticipo per la pazienza.Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo,

Da quanto riferisce non sembra che lei abbia particolari problemi. Anzi, riferisce di evacuare meglio grazie alla minore spinta. Il minimo sanginamento durante la pratica era da traumatismo. Potrebbe al limite richiedere una visita proctologica per sua maggiore tranquillità.

Cordialmente