Utente 238XXX
Sono una seconda classe scheletrica e da anni soffro di dolori al viso con annessi dolori cervicali e schiena in seguito ad un trauma contusivo alla parte sinistra del viso.
Sono stato in visita da tutti i possibili specialisti della mia zona nel seguente ordine:
-maxillo facciale che mi ha fatto mettere un bite senza però risolvere nulla.
-Ortodonzista che mi ha consigliato di nuovo un bite.
-Gnatologo dal quale ho rifatto il bite.Da esso ho riscontrato notevole miglioramento dell'apertura ma i dolori rimangono sempre gli stessi anzi forse sono peggiorati.Mi ha proposto anche una cura di ortodonzia.
-visita fisiatrica che mi ha diagnosticato la scoliosi più bacino slivellato.
Volevo chiedere possibile che nessuno ha mai preso in considerazione l'operazione?Quante sono le possbilità che riesca a risolvere con l'ortodonzia visto che con i bite non ho risolto nulla?
Inoltre un nuovo specialista mi ha prescritto una stratigrafia statica e dinamica dell'atm e volevo chiedere se è necessaria farla visto che già ho fatto la kinesiografia.
Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Dario Spinelli
36% attività
16% attualità
16% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La richiesta trova difficili risposte poichè bisognerebbe capire quanta parte dei problemi derivano dal trauma e quanto da altri fattori. Nel caso il trauma sia preponderante è difficile che l'ortodonzia possa migliorare
L'operazione a livello dell'ATM trova al momento poche indicazioni.
La kinesiografia e la stratigrafia sono 2 esami completamente diversi. Se la stratigrafia (esame al momento meno usato di un tempo per l'ATM) sia o meno indicata non possiamo valutarlo poichè è uno degli esami che si possono richiedere e che è stato legittimamente richiesto da un collega che l'ha visitata.
[#2] dopo  
Utente 238XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la risposta.
Le volevo chiedere la stratigrafia permette di valutare l'entita del danno subito e quindi valutare se è più preponderante la parte traumatica rispetto agli altri fattori?oppure c'è qualche altro esame che è possibile effettuare?
[#3] dopo  
Dr. Dario Spinelli
36% attività
16% attualità
16% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Può essere un aiuto assieme a tante altre cose. In questa sede non possiamo prescrivere o consigliare esami. Le posso dire che attualmente gli esami più frequentemente richiesti sono Risonanza e Tac Cone-Beam.
E' ovvio che ogni medico abbia degli esami che predilige personalmente nella valutazione diagnostica.
[#4] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Volevo risponderle relativamente a questa affermazione:

"Volevo chiedere possibile che nessuno ha mai preso in considerazione l'operazione? Quante sono le possbilità che riesca a risolvere con l'ortodonzia visto che con i bite non ho risolto nulla?"

Non "I" bite !
Ma con "QUEL" bite non ha risolto nulla!

PRIMA risolve la problematica (con il bite, ad esempio).
POI può pensare ad una altra terapia, con l'ortodonzia, o con la chirurgia, non importa, non possiamo saperlo.

Ma con QUESTO ORDINE, non l'inverso.

Ortodonzia o chirurgia non servono per far sparire i sintomi, ma per stabilizzare una situazione A SINTOMI GIA' SPARITI.