Utente 182XXX
Il mio pediatra mi ha suggerito di fare i prik test alla mia bambina di anni 7 (starnutisce, naso chiuso, prudito agli occhi)ho smesso l'antistaminico tinset da 7 giorni ma per alleviare i disturbi le do il nuovo ribes della Lindas 15 gocce tre volte al dì(omeopatico) può interferire con i risultati dei prik test? grazie tanto per la vostra attenzione cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Buongiorno.
Non c'è problema. In ogni caso il test è "dotato" di un controllo di positività (reazione all'istamina) che consente di individuare i soggetti che - per qualche motivo - presentano una ridotta/assente reattività cutanea.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
gentile dottore ho effettuato oggi i prik test alla bambina che sono risultati positivi alla graminacee mix, al pelo del gatto e del cane, il dottore mi ha consigliato di fare i rast del sangue e poi in seguito fare il vaccino per le graminacee, però mi ha prescritto al posto delle tinset un farmaco che si chiama montegen 5g, sono un po perplessa in quanto leggendo le istruzioni relative al farmaco ho capito che si tratta di un anti asmatico ma la bambina come sintomi ha solo bruciore agli occhi attacchi di starnuti muco nel naso, negli anni scorsi quando non le davo l'antistaminico peggiorava fino ad avere tosse con muco oppure otite ma mell'ultimo anno non è più successo, non ha mai avuto attacchi di asma, lei cosa pensa? è il caso usare questo farmaco?va bene per i sintomi attuali che sono prudito agli occhi, naso chiuso, attacchi di starnuti e prudito alla gola e le orecchie, ho forse dovrei continuare con le tinset? grazie mille
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Il montelukast è un farmaco utilizzato (nell'adulto) anche per il trattamento della rinite allergica, sebbene non rappresenti una prima scelta e sia indicato solo in alcuni casi.
La prescrizione terapeutica può e deve essere fatta esclusivamente dai medici che visitano la bambina: in tal senso l'allergologo dà le sue indicazioni, poi il pediatra decide di assegnare la terapia che ritiene più opportuna.
Saluti,